Apri il menu principale

Druk Gyalpo

nome dato al Re del Bhutan
Jigme Khesar Namgyel Wangchuck
King Jigme Khesar Namgyel Wangchuck (edit).jpg
Druk Gyalpo
Re del Bhutan
XVI Penlop di Trongsa
In carica dal 14 dicembre 2006 (12 anni)
Incoronazione 6 novembre 2008
Predecessore Jigme Singye Wangchuck

Druk Gyalpo (dzongkha: འབྲུག་རྒྱལ་པོ་; traslitterato: 'brug rgyal-po; "Re Drago") è il titolo dato al capo di stato del Bhutan.[1] Esso è noto anche col nome di Re del Bhutan secondo il costume occidentale, ma dal momento che il Bhutan stesso, in lingua locale, è noto col nome di Dryukyul che si può traslare in "Terra dei Draghi", per questo il re ha anche il nome di Druk Gyalpo ("Re Drago"), e gli stessi bhutanesi si definiscono Drukpa, che significa "popolo drago".

L'attuale regnante del Bhutan è il quinto sovrano ereditario, Jigme Khesar Namgyel Wangchuck, che porta anche il titolo di 5° Druk Gyalpo.[2] Egli indossa la Corona del Corvo che è la corona ufficiale indossata dai monarchi del Bhutan. Egli è indicato più correttamente col titolo di "Mi'wang 'Ngada Rimboche" ("Sua Maestà") e chiamato colloquialmente "'Ngada Rimboche" ("Vostra Maestà").[3][4]

L'attuale Druk Gyalpo Jigme Khesar Namgyel Wangchuck è il secondo regnante più giovane al mondo.[5] Egli è salito al trono dopo che suo padre Jigme Singye Wangchuck, nel novembre del 2008, ha abdicato in suo favore.[2]

Elenco dei Druk GyalposModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Sovrani del Bhutan.

I re draghi ereditari del Bhutan sono:[6]

Sovrano Regno
Inizio Fine
  Ugyen Wangchuck 17 dicembre 1907 21 agosto 1926
  Jigme Wangchuck 21 agosto 1926 24 marzo 1952
  Jigme Dorji Wangchuck 24 marzo 1952 21 luglio 1972
  Jigme Singye Wangchuck 21 luglio 1972 14 dicembre 2006
  Jigme Khesar Namgyel Wangchuck 14 dicembre 2006 in carica

NoteModifica

  1. ^ Article 2: The Institution of Monarchy (PDF), su The Constitution of the Kingdom of Bhutan, ISBN 99936-754-0-7 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2011).
  2. ^ a b A Legacy of Two Kings, Bhutan 2008 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2010).
  3. ^ ༈ རྫོང་ཁ་ཨིང་ལིཤ་ཤན་སྦྱར་ཚིག་མཛོད། ༼མི༽ [Dzongkha-English Dictionary: "MI"], su Dzongkha-English Online Dictionary, Dzongkha Development Commission, Government of Bhutan. URL consultato il 30 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2012).
  4. ^ ༈ རྫོང་ཁ་ཨིང་ལིཤ་ཤན་སྦྱར་ཚིག་མཛོད། ༼མང-༽ [Dzongkha-English Dictionary: "MNGA"], su Dzongkha-English Online Dictionary, Dzongkha Development Commission, Government of Bhutan. URL consultato il 30 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2012).
  5. ^ Himalayan state crowns youngest king in the world, France 24, 6 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2009).
  6. ^ Hundred years of Monarchy: A walk down the memory lane, Bhutan 2008 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2010).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Bhutan: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Bhutan