Apri il menu principale

Ectopia cordis

rara malformazione congenita caratterizzata da un'anomala posizione del cuore
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Ectopia cordis
Specialitàgenetica clinica
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM746.87
ICD-10Q24.8
MeSHD054083 e D054083

L'ectopia cordis è una rara malformazione congenita caratterizzata da un'anomala posizione del cuore. Nella forma più comune, il cuore sporge dal torace attraverso una apertura dello sterno. In un'altra forma, il cuore è soggetto destroposizione e a destrocardia: quest'ultima malformazione può essere associata a sindrome di Kartagener e situs inversus. Assai meno spesso il cuore può essere situato nella cavità addominale o sul collo.

EpidemiologiaModifica

Si presenta in 7,9 neonati per milione.

EziologiaModifica

L'esatta causa non è stata identificata, ma questa condizione è riscontrata frequentemente nella sindrome di Turner e nella Trisomia 18; tuttavia finora non vi è alcuna prova che si tratti di una malattia geneticamente trasmissibile.

ClassificazioneModifica

A seconda della posizione del cuore dalla nascita si possono identificare quattro diverse categorie:

  • Cervicale
  • Toracica
  • Toraco-addominale
  • Addominale

Malformazioni associateModifica

Spesso sono presenti anche altri difetti di nascita come la labiopalatoschisi e malformazioni cifotiche della colonna vertebrale. Altri organi possono inoltre venirsi a situare al di fuori dei limiti naturali del corpo. Il cuore ectopico generalmente non è protetto dalla pelle o sterno e altri difetti cardiaci possono essere associati a questa condizione, tra cui:

La prognosiModifica

Questa condizione è di solito fatale nei primi giorni di vita. In alcuni casi il trattamento chirurgico è possibile: alcuni casi di ectopia cordis possono essere trattati chirurgicamente tramite un lungo e complesso intervento.

Voci correlateModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina