Ectropion

rotazione verso l'esterno della palpebra
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la patologia della cervice uterina, vedi Ectropion cervicale.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Ectropion
Ectropion.JPG
Ectropion in un cane
Specialitàoftalmologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
MeSHD004483 e D004483
MedlinePlus001007
eMedicine1212398

Per ectropion in campo oculistico si intende una rotazione verso l'esterno della palpebra. Tale anomalia si può manifestare a entrambe le palpebre, anche se spesso la si nota soltanto in quella inferiore. Spesso l'ectropion è una complicanza della paralisi del nervo facciale.

Oltre che nell'uomo, può manifestarsi anche in animali, come ad esempio nel cane.

ClinicaModifica

Tale patologia, per la sua caratteristica, impedisce la chiusura della palpebra, riducendo di conseguenza il passaggio delle lacrime dall'occhio al naso: compare così l'epìfora (eccesso di lacrime sull'occhio). Altri sintomi e segni clinici sono: arrossamento, disepitelizzazione corneale (si 'sbuccia' la superficie oculare perché si secca), ulcera della cornea e cheratite.

EziopatogenesiModifica

La causa più comune di questa malattia è l'iperlassità dei tessuti palpebrali (le palpebre si 'allentano'); a tale fenomeno si assiste soprattutto nell'invecchiamento della persona.

Altre cause sono:

  • Casi di infiammazione oculare, che causano forme spastiche.
  • Formazione di cicatrici, in conseguenza di traumi o interventi chirurgici.

TrattamentoModifica

L'unico trattamento efficace è chirurgico; ma si usano, a livello oculare, colliri topici per evitare complicanze a livello della cornea.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina