Eezione

re di Tebe nella mitologia greca, padre di Andromaca

Eezione (in greco antico: Ἠετίων?, Ēetíōn) è un personaggio della mitologia greca. Fu re di Tebe Ipoplacia.

Eezione
SagaCiclo troiano
Nome orig.Ἠετίων
Caratteristiche immaginarie
Sessomaschio
Luogo di nascitaCilicia
Professionere di Tebe Ipoplacia

Genealogia modifica

Fu padre di Andromaca[1] e di altri sette figli tra cui Pode[2].

Mitologia modifica

Prima che gli Achei invadessero la Cilicia, re Eezione riscattò Licaone (il figlio di Priamo) che era stato catturato da Achille e venduto come schiavo.

Fu ucciso da Achille insieme a tutti i figli maschi[3] (tranne Pode, che si era rifugiato a Troia), ma non fu spogliato delle sue armi (come era usanza fare quando si abbatteva un nemico). Achille infatti ne ebbe rispetto, come fosse un nemico valoroso, uno dei pochi che avesse mai temuto. Eezione fu quindi fatto bruciare con le sue armi e gli venne dedicato un sepolcro con alcuni olmi intorno, piantati dalle ninfe montane.

Note modifica

  1. ^ Igino, Fabulae, 123
  2. ^ Omero, Iliade, libro XVII
  3. ^ Omero, Iliade VI, 414 ff
  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca