L'eku (?) (qualche volta sillabato eiku o ieku) è un'antica arma dell'kobudō di Okinawa la quale trae origine da un remo, approssimativamente di 160 cm di lunghezza.

Eku
Eku kaibo kai bo eiku oar staff eiku nightmareinshiningarmour.jpg
Un esempio di eku
OrigineGiappone Giappone
Descrizione
Lunghezzacirca 160 cm
Tipo di lamapiatta, priva di filo, in legno
Tipo di manicocilindrico in legno
voci di armi bianche presenti su Wikipedia

StoriaModifica

Secondo la leggenda, il remo fu tradizionalmente adattato per divenire un'arma di autodifesa dai pescatori contro nemici armati di maggiori armi convenzionali. I giapponesi, infatti, avevano già conquistato Okinawa e avevano messo gli ufficiali più anziani al lavoro per insegnare alla gente comune un po' di pratica base nell'uso delle armi, al fine di metterli in campo per primi contro una possibile invasione cinese. Ad ogni modo, siccome le armi di qualità erano costose, i civili dovevano usare l'attrezzatura in loro possesso. Il remo Ryuku, ad Okinawa "Eku" o "Eiku", venne a rappresentare il Naginata. Naginata significa infatti "Lama su asta", cosa che il remo principalmente è.

Il bastone Jo venne utilizzato primariamente contro le spade e il Bo contro le lance.

Il samurai Miyamoto Musashi (宮本武藏?) utilizzò un'arma ricavata da un remo nel celebre duello con Sasaki Kojirō (佐々木 小次郎?).

KataModifica

NoteModifica

  1. ^ Chikin Sunakake No Eku video, su kata-reference.com. URL consultato il 19 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  2. ^ Tsuken Akachu No Eiku De video, su kata-reference.com. URL consultato il 19 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica