Elezioni parlamentari in Australia del 2013

Elezioni parlamentari in Australia del 2013
Stato Australia Australia
Data 7 settembre
Prime Minister Tony Abbott.jpg The Hon. Kevin Rudd.jpg
Leader Tony Abbott Kevin Rudd
Partito Partito Liberale Partito Laburista
Voti 4.134.865
32,02 %
4.311.365
33,38 %
Seggi
58 / 150
55 / 150
Australian Federal Election 2013.svg
Primo ministro
Tony Abbott
Left arrow.svg 2010 2016 Right arrow.svg

Le elezioni parlamentari in Australia del 2013 si sono tenute il 7 settembre. Esse hanno visto la vittoria del Partito Liberale d'Australia di Tony Abbott, che è divenuto Primo ministro con il sostegno di una coalizione di centro-destra, formata anche da Partito Nazionale Liberale del Queensland, Partito Nazionale d'Australia e Country Liberals Party[1][2].

RisultatiModifica

Camera dei rappresentantiModifica

Liste Voti % Seggi
Partito Laburista Australiano 4.311.365 33,38 55
Partito Liberale d'Australia 4.134.865 32,02 58
Partito Nazionale Liberale del Queensland 1.152.217 8,92 22
Verdi Australiani 1.116.918 8,65 1
Palmer United Party 709.035 5,49 1
Partito Nazionale d'Australia 554.268 4,29 9
Family First Party 181.820 1,42 -
Katter's Australian Party 134.226 1,04 1
Partito Democratico Cristiano 88.576 0,69 -
Australian Sex Party 78.571 0,61 -
Rise Up Australia Party 48.582 0,38 -
Cristiani Australiani 42.498 0,33 -
Country Liberal Party 41.468 0,32 1
Partito Laburista Democratico 36.086 0,28 -
One Nation 22.046 0,17 -
Altri <20.000 voti 85.169 0,66 -
Indipendenti 177.217 1,37 2
Non affliati 4.850 0,04 -
Totale 12.914.927 150

SenatoModifica

Liste Voti % Seggi
Partito Laburista Australiano 4.038.591 30,11 12
Partito Liberale/Nazionale 2.853.905 21,28 5
Verdi Australiani 1.159.588 8,65 4
Partito Nazionale Liberale del Queensland 1.084.299 8,08 3
Partito Liberale d'Australia 1.006.710 7,51 8
Palmer United Party 658.976 4,91 3
Partito Liberal Democratico 523.831 3,91 1
Nick Xenophon Group 258.376 1,93 1
Australian Sex Party 183.731 1,37 -
Family First Party 149.306 1,11 1
Cacciatori e Pescatori 127.397 0,95 -
Katter's Australian Party 119.920 0,89 -
Partito Laburista Democratico 112.549 0,84 -
Help End Marijuana Prohibition 95.430 0,71 -
Animal Justice Party 93.820 0,70 -
The Wikileaks Party 88.092 0,66 -
Partito Democratico Cristiano 72.544 0,54 -
One Nation 70.851 0,53 -
Partito Nazionale d'Australia 69.523 0,52 -
Australian Motoring Enthusiast Party 67.560 0,50 1
Altri <0,50% 562.109 4,19 1
Indipendenti 15.911 0,12 -
Totale 13.413.019 40

Sistema elettoraleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Parlamento australiano.

La durata massima del mandato del Governo australiano è di tre anni a partire dalla data della prima riunione del nuovo parlamento federale, a meno di una richiesta di elezioni anticipate presentata dal Primo Ministro al Governatore generale.

In Australia il voto per le elezioni federali è obbligatorio dal 1925 ed è prevista una multa per chi non vota.

Per l'elezione alla Camera dei Rappresentanti fin dal 1919 è in vigore il sistema elettorale del voto alternativo in ciascun collegio uninominale, in base al quale i votanti ordinano i candidati in una classifica in ordine di preferenza. Nel caso in cui non venga raggiunta la maggioranza assoluta, i primi due partiti ricevono i voti ottenuti dai partiti eliminati, ridistribuiti secondo il principio del two-party-preferred vote (TPP).

L'elezione al Senato, invece, avviene per mezzo del voto singolo trasferibile, e i cui seggi vengono assegnati secondo il sistema proporzionale.

Le elezioni sono organizzate dalla Commissione Elettorale Australiana (Australian Electoral Commission, AEC).

NoteModifica

  1. ^ Elezioni Australia, vincono i conservatori. Assange ottiene poco più dell'1 per cento, la Repubblica, 7 settembre 2013. URL consultato il 6 dicembre 2013.
  2. ^ Barbara Pezzotti, Australia, il conservatore Abbott vince le elezioni, Il Sole 24 ORE, 7 settembre 2013. URL consultato il 6 dicembre 2013.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica