Eligiuspreis

premio annuale della Società Numismatica tedesca

L'Eligiuspreis è un premio assegnato annualmente dalla Deutsche Numismatische Gesellschaft (DNG) a persone, che si siano distinte nella numismatica. Precedentemente c'era stato un premio, animato da Gerd Frese e assegnato dal 1978 al 1995 per lavori, proposti da autori della DNG e dall'estero che non fossero ricercatori, funzionari o commercianti attivi nella numismatica.

StoriaModifica

L'Eligiuspreis prende nome da Eligio di Noyon, protettore dei numismatici e dei collezionisti di monete. I premiati tedeschi devono essere membri di una della società affiliate alla DNG. Per gli stranieri questa regola non vale.

La giuria, indipendente, è nominata dal presidente della DNG, e ne fanno parte numismatici e collezionisti di monete. A parità di voti prevale il voto del presidente della giuria. La giuria è presieduta, dal 1996, da Bernhard Overbeck. Oltre alla medaglia i premiati hanno anche un premio in denaro. La medaglia, che viene assegnata dal 1992, è stato disegnata dall'architetto e medaglista Peter Götz Güttler, di Dresda. Oltre all'Eligiuspreis c'è anche, come premio tedesco per la ricerca numismatica, il GIG-Ehrenpreis, conferito annualmente, dal 1974, dalla Gesellschaft für Internationale Geldgeschichte a Francoforte sul Meno.

PremiatiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Helfried Ehrend: Eligius auf Münzen, Medaillen, Marken und Plaketten, Speyer 1993 (= Schriftenreihe der Numismatischen Gesellschaft Speyer 33), S. 121–123 (Eligius-Preismedaille), S. 125–129 (zur Geschichte und Preisträger 1977–1992).

Collegamenti esterniModifica

  • Eligiuspreis-Satzung, su numismatische-gesellschaft.de. URL consultato il 21 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 22 marzo 2014).
  Portale Numismatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di numismatica