Apri il menu principale
Lady Elizabeth Crichton, con la madre

Lady Elizabeth Caroline Mary Crichton, baronessa Wharncliffe (177923 aprile 1856), è stata una pittrice irlandese.

BiografiaModifica

Era la figlia di John Crichton, I conte Erne, e della sua seconda moglie, Lady Caroline Hervey, figlia di Frederick Hervey, IV conte di Bristol e sorella della famosa Lady Elizabeth Foster.

Era un'artista conosciuta per le sue opere riguardanti i paesaggi e il disegno figurativo. Un certo numero di queste opere d'arte sono conservate al Tate Collection and Archive.

Ci sono quattro ritratti di lei come una bambina al National Trust Collection.

MatrimonioModifica

Sposò, il 30 marzo 1799, James Stuart-Wortley-Mackenzie, I barone di Wharncliffe[1] (1776-1845), figlio di James Archibald Stuart. Ebbero quattro figli[2][3]:

 
Elizabeth Crichton con suo nonno, Frederick Hervey, nei giardini di Villa Borghese a Roma.

MorteModifica

Suo marito morì nel 1845 succedendogli il figlio. Elizabeth morì il 23 aprile 1856.

OpereModifica

55 opere, di cui una pittura di paesaggio e una serie di schizzi di modelli di Lady Wharncliffe si trovano al Tate Collection and Archive[4].

Lettere di Lady Wharncliffe sono conservate presso il National Archives[5]. Il libro The first Lady Wharncliffe and her family (1779-1856) è conservato nella Royal Collection Trust.

NoteModifica

  1. ^ leighrayment.com House of Commons: Shankill to Southampton, su leighrayment.com. URL consultato il 19 giugno 2017 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2018).
  2. ^ Theroff's Online Gotha, Bute, su angelfire.com. URL consultato il 1º dicembre 2006 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2006).
  3. ^ Theroff's Online Gotha, Bute, su angelfire.com. URL consultato il 1º dicembre 2006 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2006).
  4. ^ Copia archiviata, su tate.org.uk. URL consultato il 5 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).
  5. ^ http://discovery.nationalarchives.gov.uk/details/r/C6901983
Controllo di autoritàVIAF (EN95745972 · ULAN (EN500010690 · WorldCat Identities (EN95745972