Apri il menu principale
Ελληνικά Ναυπηγεία Σκαραμαγκά
StatoGrecia Grecia
Fondazione1957 a Kiel
Fondata daStavros Niarchos
Sede principaleScaramangas
GruppoTKMS
Settorecantieristica
ProdottiNavi, sottomarini
Sito web

L'Hellenic Shipyards, conosciuti anche come cantieri navali greci di Skaramangas (greco: Ελληνικά Ναυπηγεία Σκαραμαγκά; translitterato sono i più grandi e antichi cantieri navali della Grecia.

Già di proprietà sia pubblica che privata, sono ora controllati dalla Abu Dhabi Mar, che detiene il 75,1% del capitale, e dalla tedesca ThyssenKrupp che detiene il 24,9% del capitale. I cantieri di trovano nell'area di Skaramangas nell'ovest dell'Attica, nella baia di Skaramangas.

StoriaModifica

Le sue origini sono legate al Regio Arsenale impiantato nel 1937 per la costruzione di navi militari per la Marina greca. Nonostante gli ingenti investimenti e un ordine di dodici cacciatorpediniere e un certo numero di sommergibili (di cui due cacciatorpediniere erano in fase iniziale di costruzione), lo sviluppo cessò a causa della seconda guerra mondiale, mentre nel 1944 le strutture furono praticamente distrutte dai bombardamenti alleati.

Nel 1952 L'armatore greco Stavros Niarchos acquistò il cantiere in rovina, ricostruendo e ampliando le sue strutture; il cantiere entrò in funzione nel 1957 e da allora nello stabilimento sono state realizzate un gran numero di navi, sia civili che militari.

Le costruzioni militari comprendono motovedette e motocannoniere veloci della Guardia costiera greca, così come fregate, velivoli di attacco rapido, sottomarini, ecc. basati su progetti francesi o tedeschi. Una divisione aziendale è coinvolta in costruzioni di macchinari, incluse costruzioni specializzate per l'industria greca, strutture e piattaforme per trivellazioni offshore, gru, ecc e nel 1985 i cantieri sono stati nazionalizzati. Dal 1986 è stata creata una filiale speciale per la produzione in serie di vari tipi di automotrici (diesel ed elettriche) e di vagoni ferroviari (passeggeri e merci), principalmente su progetti tedeschi.

La società è stata acquistata nel 2002 da un gruppo di investitori tedeschi sotto la guida industriale del cantiere tedesco Howaldtswerke-Deutsche Werft (HDW), in seguito entrata a far parte del gruppo ThyssenKrupp Marine Systems. Tuttavia, i problemi del settore hanno portato a un progressivo declino del cantiere navale. Il numero di dipendenti è stato ridotto a 1.300 nel 2009 (da circa 6.200 nel 1975) dopo gravi problemi economici.

Il 1 ° marzo 2010 è stato raggiunto un accordo per vendere il 75,1% della società ad Abu Dhabi Mar.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN133255702 · WorldCat Identities (EN133255702