Ellissi temporale

Un'ellissi temporale è un salto temporale nella narrazione di un'opera, consistente nel non riportare gli avvenimenti avvenuti durante il periodo saltato e risultante quindi in un taglio.[1]

Essa influisce sul tempo del racconto e sul tempo della storia, facendo sì che il primo risulti minore del secondo, ma non invertendo l'ordine cronologico.[2] Talvolta viene evidenziata inserendo uno spazio vuoto tra due paragrafi.[3]

EsempiModifica

Si possono anche trovare varie ellissi temporali in brevi racconti che narrano la vita intera di un personaggio. Un esempio potrebbe essere Il Colombre di Dino Buzzati, nel quale è presente un salto temporale di circa 40 anni. L'ellissi temporale viene usata frequentemente nei romanzi in cui influenza l'intreccio della trama, ma può anche essere utilizzata nei film.

NoteModifica

  1. ^ Baricco, p. 770.
  2. ^ Baricco, p. 656.
  3. ^ Baricco, p. 657.

BibliografiaModifica