Entropy (rivista)

rivista scientifica

Entropy è una rivista scientifica peer-review ad accesso aperto con frequenza mensile che si occupa di argomenti sull'entropia e sulla teoria dell'informazione. È stata fondata nel 1999 e viene prodotta dalla MDPI. La rivista pubblica regolarmente numeri speciali scritti da redattori ospiti (guest).[1]

Entropy
AbbreviazioneEntropy
StatoSvizzera Svizzera
LinguaInglese
PeriodicitàMensile
GenereChimica, Fisica
FormatoOCLC 56203928
LCCN 2004-209495
Fondazione1999
SedeSvizzera Svizzera
EditoreMDPI
Resa2.305 (fattore impatto) (2017)
Redattore capoKevin H. Knuth
ISSN1099-4300 (WC · ACNP)
Sito webHomepage
 

L'editor-in-chief è il professore Kevin H. Knuth (Università di Albany, SUNY).

SezioniModifica

La rivista è suddivisa in otto sezioni:[1]

  • Termodinamica
  • Meccanica statistica
  • Teoria dell'informazione
  • Informazione quantistica
  • Complessita
  • Astrofisica e Cosmologia
  • Revisioni sull'entropoa
  • Entropia e Biologia

Servizi d'indicizzazione e di abstractModifica

La rivista viene riportata dalle seguenti basi di dati bibliografiche:

Secondo il Journal Citation Reports, il giornale ha nel 2017 un impact factor di 2.305.[2]

Articolo sul glifosatoModifica

Nel 2013, Entropy ha pubblicato un articolo di revisione in cui si afferma che il glifosato potrebbe essere il fattore più importante nello sviluppo dell'obesità, della depressione, del disturbo da deficit di attenzione/iperattività, dell'autismo, della malattia di Alzheimer, della malattia di Parkinson, della sclerosi multipla, del cancro e della sterilità.[3]

L'articolo non dava alcun risultato di ricerca base.[3] In seguito è stato criticato come pseudoscienza dalla rivista Discover[4] e Jeffrey Beall, fondatore della rivista predatoria Beall's List, ha affermato "La MDPI lo ha pubblicato per fare soldi?".[5]

In risposta alla controversia, i redattori di Entropy hanno aggiunto nell'introduzione dell'articolo la frase "Espressione di preoccupazione".[3] Nel 2017 i ricercatori Robin Mesnage e Michael N. Antoniou[6], che lavorano sulla limitazione dell'uso del glifosato in agricoltura,[7] hanno detto che "sebbene esistano prove che gli erbicidi a base di glifosato sono tossici al di sotto dei limiti di sicurezza stabiliti dalle normative, gli argomenti di Samsel e Seneff creano solo disorientamento piuttosto che fornire una spiegazione razionale".

Da allora, grazie a ricerche condotte sulla Monsanto Company, Keith Kloor l'autore dell'articolo del magazine Discover che accusa la Entropy di pseudo-scienza, si è dimostrato essere strettamente collegato alla vendita del glifosato da parte della produttrice di biotecnologie agrarie Monsanto, chiusa nel 2018 e assorbita dalla Bayer.[8]

Articoli più citatiModifica

Secondo il Web of Science, gli articoli seguenti sono stati quelli più citati (> 300 volte):

  1. (EN) Miracle, Daniel B.; Miller, Jonathan D.; Senkov, Oleg N.; Woodward, Christopher; Uchic, Michael D.; Tiley, Jaimie, Exploration and Development of High Entropy Alloys for Structural Applications, in Entropy, vol. 16, n. 1, 2014, pp. 494-525, DOI:10.3390/e16010494.
  2. (EN) Ibrahim Dincer; Yunus A. Cengel, Energy, Entropy and Exergy Concepts and Their Roles in Thermal Engineering, in Entropy, vol. 3, n. 3, 2001, pp. 116-149, DOI:10.3390/e3030116.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Sections and Special Issues, su mdpi.com, MDPI. URL consultato l'8 luglio 2013.
  2. ^ (EN) Entropy, in 2017 Journal Citation Reports, Web of Science, Science, Clarivate Analytics, 2018.
  3. ^ a b c (EN) Samsel Anthony; Stephanie Seneff, Glyphosate's Suppression of Cytochrome P450 Enzymes and Amino Acid Biosynthesis by the Gut Microbiome: Pathways to Modern Diseases, in Entropy, vol. 15, n. 2, 2013, pp. 1416–1463, Bibcode:2013Entrp..15.1416S, DOI:10.3390/e15041416.
  4. ^ (EN) Kloor Keith, When Media Uncritically Cover Pseudoscience, Discover Magazine, 26 aprile 2013. URL consultato il 6 marzo 2020.
  5. ^ (EN) Beall Jeffrey, Anti-Roundup (Glyphosate) Researchers Use Easy OA Journals to Spread their Views, su Scholarly Open Access. URL consultato l'8 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2015).
  6. ^ (EN) Mesnage Robin; Antoniou Michael N., Facts and Fallacies in the Debate on Glyphosate Toxicity, in Frontiers in Public Health, vol. 5, 2017, p. 316, DOI:10.3389/fpubh.2017.00316, ISSN 2296-2565 (WC · ACNP), PMC 5705608, PMID 29226121.
  7. ^ (EN) Concerns Over Use of Glyphosate-based Herbicides and Risks Associated with Exposures: a Consensus Statement - Cornucopia Institute, Cornucopia Institute, 24 febbraio 2016. URL consultato il 12 febbraio 2018.
  8. ^ (EN) Keith Kloor's Endearing Love Affair with GMOs, su huffingtonpost.com, 19 luglio 2017. URL consultato il 6 marzo 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Copertine riviste di chimica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN148540850 · WorldCat Identities (ENviaf-148540850