Enuma Anu Enlil

tabella di fenomeni astronomici

Enuma Anu Enlil (traduzione letterale I giorni di Anu e Enlil), è un registro di fenomeni astronomici risalenti al XVII secolo a.C., scoperto nel 1846 in quella che era la biblioteca di Assurbanipal, re assiro del VII secolo a.C., a Ninive. Esso riporta fenomeni astronomici e meteorologici, in particolare le fasi del pianeta Venere.

Gli studiosi ritengono che tale opera avesse lo scopo di riportare dei fenomeni naturali allo scopo di studiarli per ricavarne dei presagi e delle previsioni astrologiche.

Attualmente meno della metà della serie è stata pubblicata e tradotta in inglese. Le tavolette dell'eclissi lunare (tavolette 15-22) sono state traslitterate e tradotte in: Diverse tavolette riguardanti i presagi planetari sono state in:

  • Erica Reiner, David Pingree, Babylonian Planetary Omens, Malibu, California, Undena Publications, 1975-2005, 4 volumi.
  • Francesca Rochberg Aspects of Babylonian Celestial Divination: The Lunar Eclipse Tablets of Enūma Anu Enlil, Horn (Austria) Verlag Ferdinand Berger & Söhne, 1989.

I presagi solari (tavolette 23-30) sono stati pubblicati nel volume:

  • Wilfred H. Van Soldt, Solar Omens of Enuma Anu Enlil: Tablets 23/24 - 29/30, Leiden, Nederlands Instituut voor het Nabije Oosten 1995.

La prima parte dei presagi lunari (tavolette 1–6) è stata tradotta in italiano:

  • Lorenzo Verderame, Le tavole I-VI della serie astrologica Enūma Anu Enlil, Messina, Di.Sc.A.M.- Dipartimento di Scienze dell'Antichità Università di Messina, 2002

Le tavolette 44-49 sono state pubblicate in:

  • Erlend Gehlken, Weather Omens of Enuma Anu Enlil: Thunderstorms, Wind and Rain (Tablets 44-49, Leiden, Brill, 2012.

BibliografiaModifica

  • Ernst Friedrich Weidner, "Die astrologische Serie Enûma Anu Enlil", Archiv fur Orientforschung, vol. 14, (1942), pp. 172-195 e 308-318.
  • Ernst Friedrich Weidner, "Die astrologische Serie Enûma Anu Enlil (Fortsetzung)", Archiv fur Orientforschung, vol. 17 (1954), pp. (71-89).
  • Hermann Hunger, David Pingree, Astral Sciences in Mesopotamia, Leiden, Brill, 1999 (Handbook of Oriental studies. The Near and Middle East, vol. 44).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica