Apri il menu principale

Episodi di L'incredibile Hulk (prima stagione)

lista di episodi della prima stagione

La prima stagione della serie televisiva L'incredibile Hulk è stata trasmessa dal canale Universal Pictures.

Il cast regolare di questa stagione è composto da:

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 The Incredible Hulk (series pilot) L'incredibile Hulk 4 novembre 1977
2 Death in the Family (The Return of The Incredible Hulk) Il ritorno dell'incredibile Hulk 27 novembre 1977 inedito
3 The Final Round L'ultimo round 10 marzo 1978
4 The Beast Within Operazione A.G.D.4 17 marzo 1978
5 Of Guilt, Models and Murder Morte di un'indossatrice 24 marzo 1978
6 Terror in Times Square Ore 17: appuntamento con la morte 31 marzo 1978
7 747 747 7 aprile 1978 inedito
8 The Hulk Breaks Las Vegas S.O.S. reporter 21 aprile 1978
9 Never Give a Trucker an Even Break La tigre dell'autostrada 28 aprile 1978
10 Life and Death Vita e morte 12 maggio 1978
11 Earthquakes Happen Il terremoto 19 maggio 1978
12 The Waterfront Story La storia del porto 31 maggio 1978

L'incredibile HulkModifica

  • Titolo originale: The Incredible Hulk (series pilot)
  • Diretto da: Kenneth Johnson
  • Scritto da: Kenneth Johnson
  • Durata 92 min

TramaModifica

Un sovradosaggio accidentale di radiazioni gamma crea una mutazione nel DNA di David Banner, e, ogni volta che si arrabbia, si trasforma in una gigante creatura verde di 1,94 metri di altezza e 145 kg. Il giornalista, Jack McGee inizia una ricerca e la sua indagine conduce al laboratorio che Banner stava usando. Un'esplosione in laboratorio uccide l'amica dott.ssa Elèna Marks. McGee, che ribattezza la creatura "Hulk", crede che quest'ultimo abbia ucciso David e la sua collega. Non in grado di spiegare la verità, né controllare le sue trasformazioni, David fugge e cerca di trovare una cura per se stesso, e sperando di avere una vita normale un giorno.

  • Curiosità: Questo episodio non fu trasmesso con la serie originale, e venne recuperato in seguito con un doppiaggio italiano differente; il provino per la parte di David Banner fu vinto da Marco Balzarotti, che negli anni '90 sarà scelto per doppiare lo stesso personaggio nella omonima serie animata a lui dedicata.

Il ritorno dell'incredibile Hulk (inedito in Italia)Modifica

  • Titolo originale: Death in the Family
  • Altro titolo: The Return of The Incredible Hulk
  • Diretto da: Alan J. Levi
  • Scritto da: Kenneth Johnson
  • Durata: 91 min

TramaModifica

David continua la fuga da Jack McGee e dalla polizia, facendo credere che sia stato ucciso insieme a Elaina. Cercando di trovare una cura, David si ritrova accidentalmente nel mezzo di un complotto per uccidere una ragazza storpia, così la sua famiglia senza scrupoli può ereditare la fortuna.

  • Nota: Gerald McRaney fa la sua prima di quattro apparizioni.

L'ultimo roundModifica

TramaModifica

David viene aggredito da due rapinatori di strada, ma si salva grazie all'intervento di un pugile dilettante che si fa chiamare Rocky, quest'ultimo lo ospita a casa sua trovandogli lavoro come fisioterapista nella sua palestra. Per guadagnare Rocky fa delle consegne per Sariego, il suo allenatore. Una sera, mentre Rocky e David tornano a casa, la banda di rapinatori li aggredisce ma David si trasforma in Hulk, Rocky scopre con terrore che ciò che consegna è eroina,ne parla con Sariego che si schiera dalla sua parte e gli concede la possibilità di combattere, David non la pensa come Rocky e scopre che Sariego vuole sbarazzarsi di Rocky dandogli una medicina che lui, pur essendo normale, non può prendere, poiché ha la pressione alta; mentre cerca di impadronirsi della medicina David viene scoperto, stordito e portato dentro una gabbia che viene nascosta. Durante l'incontro Rocky viene quasi sconfitto. David si risveglia trasformandosi in Hulk e salva la situazione, tra il pubblico c'è anche McGee. Il giorno dopo David decide di andarsene poiché il giornalista sta venendo ad intervistare Rocky.

Operazione A.G.D.4Modifica

TramaModifica

David lavora come custode in uno zoo con il falso nome di David Bradburg, qui conosce la dottoressa Claudia Baxter che conduce studi sulla A.G.D.4. Interessato, David scopre che lei ha cercato di portare a termine le sue teorie dopo la sua (di David) morte, Claudia spiega che l'A.G.D.4 scatena la forza negli animali, David la aiuta nelle sue ricerche. Più tardi scopre che la nuova scimmia arrivata allo zoo è creduta morta, David scopre che non è morta, ma solo in coma. Intanto il Dottor Malone che teme che David possa ostacolarlo nel suo piano chiede al suo assistente Carl di farlo rinchiudere nella gabbia di Idiot, il gorilla di Claudia, e farlo uccidere da quest'ultimo, Carl ci riesce ma David si trasforma in Hulk, sconfiggendo Idiot, mentre Claudia rientra, Hulk scappa sfondando il muro, tutti devono abbandonare lo zoo. Verso sera David ritorna umano e scopre insieme a Claudia che il Dottor Malone e i suoi uomini hanno organizzato un contrabbando di diamanti in denaro; i due vengono scoperti David viene legato ma riesce, trasformandosi in Hulk, a scappare e a salvare Claudia. Il giorno dopo David se ne va perché è arrivato Jack McGee.

Morte di un'indossatriceModifica

TramaModifica

Una modella viene assassinata ed il suo capo, James Joslin, dichiara che è stato Hulk; così David decide di indagare e scopre che la ragazza è stata uccisa da una sua collega, con la complicità di Joslin, e che Hulk in realtà era solo intervenuto per difenderla. I due decidono quindi di eliminare anche David che si salva trasformandosi in Hulk.

Ore 17: appuntamento con la morteModifica

TramaModifica

David lavora in una sala giochi di New York e scopre che i commercianti della zona, compreso il suo datore di lavoro Norman Adrams, subiscono estorsioni da Jason Laird. Jason Laird obbliga Norman, come prova di fedeltà ad uccidere il suo vecchio amico Leo Kahn. Norman però non ci riesce, e d'accordo con Leo, decide di uccidere Jason, all'appuntamento alle ore 17 in un garage a Park Avenue. David scopre che Jason Laird traffica in droga, chiede a Carol di avvertire la polizia e di mandarla all'appuntamento. David prende un taxi e rimane intrappolato nel traffico, perde la pazienza a trasformato in Hulk corre per le strade di New York. McGee avvisato di Hulk lo vede e cerca di seguirlo. Hulk blocca Norman che stava per sparare a Jason. Arriva la polizia. David bacia affettuosamente la dottoressa Carol e si rimette in viaggio.

In una scena in esterni con il protagonista trasformato in Hulk, si scorge un cinema che ha in programmazione La febbre del sabato sera.

747 (inedito in Italia)Modifica

TramaModifica

David va Chicago per incontrare un dottore che potrebbe aiutarlo, ma il suo aereo viene dirottato per rubare dei preziosi manufatti egizi trasportati su quel volo. Solo l'intervento di Hulk permette ai passeggeri di atterrare sani e salvi.

S.O.S. reporterModifica

TramaModifica

Las Vegas. Il reporter Ed Campion e Wanda hanno delle prove dettagliate contro Tom Edler, che hanno depositato dentro una cassetta postale all'aeroporto. David lavora alla casa da gioco di proprietà di Tom Edler, e casualmente assiste all'investimanto (tentato omicidio) di Ed Campion. Gli presta le prime cure e lo accompagna sull'ambulanza e Ed dà a David un registratore, gli chiede di consegnarlo a Jack McGee al Sahara Hotel, a cui lui aveva già telefonato. Ed è in coma. David va al Sahara Hotel, chiama McGee dall'atrio per avvertirlo di aver lasciato una cosa per lui alla reception, gli riferisce il messaggio di Ed, che Wanda gli deve dare una chiave. La voce di David risulta familiare a McGee, che corre giù a vedere chi è la persona al telefono. David si accerta che McGee abbia il pacchetto e va via. McGee va da Wanda, e insieme vanno a casa di Ed la trovano sottosopra, infatti gli uomini di Edler non sono riusciti a trovare la chiave, Wanda la trova e la da a Jack McGee, che si reca subito all'aeroporto, per prendere i documenti dentro la cassetta. Gli uomini di Edler riconoscono nella sala da gioco David, colui che ha soccorso Ed, lo minacciano e lo picchiano, la reazione di Hulk è immediata nel distruggere e scappare. David telefona a Wanda, perché avvisi McGee di non andare all'aeroporto, perché lo stanno aspettando gli uomini di Elder. Ma Wanda non riesce né ad avvisare Jack, né la polizia, viene bloccata da Edler. David corre all'aeroporto, ma McGee viene rapito, e anche lui stesso viene bloccato. David viene fatto salire sulla stessa automobile con McGee (stordito). Vengono portati alla cava di sabbia per essere uccisi. Vengono messi dentro ad una fossa e ricoperti di sabbia. Hulk salva la vita a McGee, che trovandosi di fronte a lui, comincia a fargli delle domande: "David Banner ti dice qualcosa?". Hulk si sta trasformando in David, sotto i suoi occhi, quando Edler gli spara, blocca la trasformazione e fugge via. David lascia Las Vegas, perdendo una moneta alla slot machine e una croupier gli augura che un giorno o l'altro vincerà.

La tigre dell'autostradaModifica

TramaModifica

David si trova suo malgrado coinvolto nella vendetta di una donna contro alcuni ladri che hanno rubato il camion di suo padre per contrabbandare dei componenti elettronici. Come al solito Hulk rimette le cose a posto.

Vita e morteModifica

TramaModifica

Marysville, Oregon ospedale Blanchard. David si reca da un medico, il dott. Rhodes che sta eseguendo degli esperimenti sul DNA che potrebbero aiutarlo a liberarsi di Hulk. Durante il viaggio fa amicizia con una donna incinta (Carrie), grazie alla quale viene a conoscenza di un commercio clandestino di neonati, nel quale è coinvolto lo stesso dottore. Carrie è ricoverata alla clinica Matrix, gestita da Ellen, ed è vicino all'ospedale dove sta David. Il dott. Rhodes spiega a David che i suoi esperimenti sul DNA, non sono approvati dal governo, e che quindi firmerà un consenso all'intervento, come se fosse di ordinaria amministrazione, con i soliti rischi. Invece le cellule che inietterà nel suo cervello potrebbero essere letali, ma David gli spiega che accetta i rischi, per eliminare il problema genetico e la sua tendenza all'iperagressività. All'ospedale, David incontra una paziente della clinica Matrix, raccolta per strada, con un'emorragia, che chiedeva del suo bambino e del dott. Rhodes che l'aveva assistita. David corre subito da Carrie, la vede di nascosto nel giardino, ha le doglie vuole abbandonare il bambino dopo la nascita, perché è da sola e senza soldi. David cerca di convincerla che può chiedere degli aiuti statali. Ellen e il dott. Rhodes vedono parlare Carrie e David, e gli viene il dubbio che i due possano essere d'accordo o con la polizia o per ricattarli. Ellen ordina al dott. Rhodes di uccidere David. Durante l'intervento David guarda il monitor, e si accorge che l'iniezione non è nel punto giusto della testa, e che il dott. Rhodes gli sta iniettando una dose letale di solfato di morfina. Questi gli anticipa anche che Carrie dopo il parto morirà. David si trasforma in Hulk, un Hulk drogato, debole, la vista appannata. David ritorna in sé, arriva a fatica a Matrix barcollando. Carrie ci ha ripensato, vuole tenersi il bambino. L'altra paziente che il dott. Rhodes teneva sedata, finalmente spiega che ha venduto il suo bambino a Matrix. Viene avvisata la polizia. Il parto è iniziato con il dott. Rhodes ed Ellen che assistono Carrie. David si trasforma in Hulk e arriva in sala parto giusto in tempo per consegnare la bambina tra le braccia di Carrie. Arriva la polizia, Hulk sfonda il muro e fugge. David va a trovare Carrie in ospedale che gli dice che se fosse stato un maschio, l'avrebbe chiamato come lui, poi alla notizia dell'arrivo di McGee fa appena in tempo ad andare via.

Il terremotoModifica

TramaModifica

David riesce ad entrare in un importante centro di ricerche nucleari, fingendosi un esperto di sicurezza, per avere accesso ad un laboratorio dove sperimentare su di sé radiazioni in grado di arrestare la sua metamorfosi. Durante l'esperimento però avviene un terremoto, che mette a rischio di radiazioni l'intera città. Sarà ovviamente lui, trasformatosi in Hulk, a scongiurare il cataclisma, con l'aiuto di un'equipe di persone rimaste intrappolate.

La storia del portoModifica

TramaModifica

David lavora come barman nel locale di Josie, la vedova di un sindacalista morto in circostanze misteriose. I due candidati alla presidenza del sindacato portuale si contendono l'appoggio di Josie, considerato decisivo ai fini della vittoria elettorale. A tal fine verranno usati mezzi più o meno illeciti e David dovrà proteggere Josie contro coloro che cercheranno di approfittarsi della sua buona fede.