Erhard Raus

Erhard Raus
NascitaWolframitz, 8 gennaio 1889
MorteVienna, 3 aprile 1956
Dati militari
Paese servitoCivil ensign of Austria-Hungary (1869-1918).svg Impero austro-ungarico
Austria Prima Repubblica Austriaca
Flag of Germany (1935–1945).svg Germania nazista
Forza armataWar flag of Austria-Hungary (1915-1918).svg Imperiale e regio esercito
Roundel of Austria.svg Österreiches Bundesheer
War Ensign of Germany (1938–1945).svg Wehrmacht
ArmaHeer
Anni di servizio1909 - 1945
GradoGeneraloberst
GuerrePrima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale
CampagneFronte orientale (1914-1918)
Operazione Piccolo Saturno
Operazione Doppelkopf
Offensiva della Prussia Orientale (1945)
BattaglieBattaglia di Kursk
Battaglia di Memel
Comandante di3. Panzerarmee
XI. Armeekorps
6. Panzer-Division
DecorazioniCroce di Cavaliere della Croce di Ferro con Fronde di Quercia
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Erhard Raus (Wolframitz, 8 gennaio 1889Vienna, 3 aprile 1956) è stato un generale austriaco all'interno della Wehrmacht durante la Seconda guerra mondiale. Comandò la 6. Panzer-Division durante i primi anni di guerra sul Fronte orientale primi di prendere il comando di diversi gruppi d'armate. Raus fu uno dei tre ufficiali austriaci a raggiungere il grado di Generaloberst nella Wehrmacht tedesca. Gli altri due furono Alexander Löhr e Lothar Rendulic.

BiografiaModifica

il 7 settembre 1941, durante l'Operazione Barbarossa, Raus fu nominato comandante provvisorio della 6. Panzer-Division. Il 15 settembre dello stesso anno, la 6. Panzer-Division, senza la sua artiglieria, fu trasferita all'intero del Gruppo d'armate centro per prendere parte alla Battaglia di Mosca.[1] l'11 ottobre fu decorato con la Croce di Cavaliere della Croce di Ferro, in seguito la sua unità fu trasferita all'interno dello LVI. Panzerkorps.[2]

nei primi giorni d'aprile, la 6. Panzer-Division fu trasferita in Francia per riposarsi e riorganizzarsi; Raus fu nominato comandante effettivo della divisione il 29 aprile.[3] nel tardo novembre del 1942, la divisione lasciò la Francia per tornare in Unione Sovietica.[3] In seguito alla sconfitta nella Battaglia di Kursk, organizzò la ritirata delle truppe dell'asse attraverso il Dnepr.[4] Il 10 dicembre 1943 fu nominato comandante della 4. Panzer-Division. Diversi giorni dopo spostò la divisione attorno al fiume, insieme a migliaia di cavalli e bestiame rubato.[4] Raus comandò la 1. Panzer-Division, la 3. Panzer-Division (1944) e l'XI. SS Panzerkorps.

Dopo la guerra, scrisse di proprio pugno e in collaborazione un numero di libri e pubblicazioni, che si focalizzavano sull'analisi strategica dell'uso dei carri armati usati dalle sue forze sul fronte orientale. Raus morì il 3 aprile del 1956. Fu sepolto a Vienna con tutti gli onori militari il 6 aprile dello stesso anno.[4]

OpereModifica

  • Panzer Operations: The Eastern Front Memoir of General Raus, 1941–1945 (with Steven H. Newton), ISBN 978-0-306-81247-7
  • Peculiarities of Russian warfare (German report series, 1949), OCLC 38291522
  • Tactics in unusual situations (Small unit tactics, 1951), OCLC 37669938
  • Improvisations and field expedients: Their use as instruments of command (1951), OCLC 38373401
  • Effects of climate on combat in European Russia (German Report Series, CMH Pub 104-6, 1952)
  • The Pomeranian battle and the command in the east (1952) OCLC 14445144
  • Strategic deceptions (Deceptions & Cover Plans Project # 29, 1948), OCLC 37161255

OnorificenzeModifica

Onorificenze austriacheModifica

  Cavaliere di III Classe con spade dell'Ordine della Corona Ferrea (Impero austro-ungarico)
  Medaglia di bronzo al merito militare (Signum Laudis - Impero austro-ungarico)
  Croce al merito militare di III classe con decorazione di guerra
  Croce di Carlo per la truppa
  Decorazione d'onore in argento dell'ordine al merito della Repubblica austriaca
  Medaglia commemorativa della Grande Guerra (Austria)
  Medaglia commemorativa della Grande Guerra (Ungheria)

Onorificenze tedescheModifica

  Croce di Ferro di I Classe
— 6 luglio 1941[5]
  Croce di Ferro di II Classe
— 29 giugno 1941
  Ordine militare della Croce Tedesca in oro
— 14 febbraio 1943 come Generalmajor e comandante della 6. Panzer-Division[5]
  Croce di Cavaliere della Croce di Ferro
— 11 ottobre 1941 come Oberst e comandante della 6. Schützen-Brigade[6]
  Croce di Cavaliere della Croce di Ferro con Fronde di Quercia
— 22 agosto 1943 come General der Panzertruppe e comandante generale della XI. Armeekorps[6]
  Medaglia del fronte orientale (1941/42)
  Medaglia di lungo servizio militare nella Wehrmacht di IV Classe
  Distintivo panzer in argento

NoteModifica

  1. ^ Raus, Erhard. Panzer Operations p. 84.
  2. ^ Raus, Erhard. Panzer Operations p. 93.
  3. ^ a b Raus, Erhard. Panzer Operations p. 352.
  4. ^ a b c Raus, Erhard. Panzer Operations p. 249.
  5. ^ a b Thomas 1998, p. 184..
  6. ^ a b Scherzer 2007, p. 615..

BibliografiaModifica

  • Heuer, Gerd F.: Die Generalobersten des Heeres. Inhaber höchster deutscher Kommandostellen 1933–1945. Rattstatt: Moewig 1988. ISBN 3-8118-1408-7
  • Klaus D. Patzwall e Veit Scherzer, Das Deutsche Kreuz 1941 – 1945 Geschichte und Inhaber Band II [The German Cross 1941 – 1945 History and Recipients Volume 2], Norderstedt, Germany, Verlag Klaus D. Patzwall, 2001, ISBN 978-3-931533-45-8.
  • Franz Thomas, Die Eichenlaubträger 1939–1945 Band 2: L–Z [The Oak Leaves Bearers 1939–1945 Volume 2: L–Z], Osnabrück, Germany, Biblio-Verlag, 1998, ISBN 978-3-7648-2300-9.
  • Panzer Operations: The Eastern Front Memoir of General Raus, 1941–1945 (with Steven H. Newton)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27868571 · ISNI (EN0000 0001 0961 9721 · LCCN (ENn89647358 · GND (DE118841343 · BNE (ESXX5551295 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n89647358