Ermanno IV di Svevia

duca di Svevia
Ermanno IV di Svevia
Hermann IV. von Schwaben.jpg
Duca di Svevia
In carica 1030 –
luglio 1038
Predecessore Ernesto II
Successore Enrico I
Magravio di Torino
(de facto continuò a governare solo Adelaide)
In carica gennaio 1037 –
luglio 1038
Predecessore Adelaide di Susa
Successore Enrico del Monferrato (de facto Adelaide)
Nascita 1015 circa
Morte Napoli, luglio 1038
Luogo di sepoltura Duomo di Trento
Dinastia Babenberg
Padre Ernesto I di Svevia
Madre Gisella di Svevia
Coniuge Adelaide di Susa

Ermanno IV di Svevia (1015 circa – Napoli, luglio 1038) fu duca di Svevia dal 1030 alla morte.

BiografiaModifica

Secondogenito di Ernesto I di Svevia, dunque membro della dinastia dei Babenberg, e del secondo matrimonio di Gisella di Svevia[1] che in seguito avrebbe sposato Corrado II il Salico. Divenne duca di Svevia nel 1030 quando era ancora minorenne alla morte del fratello maggiore Ernesto II di Svevia.

Nel gennaio 1037 il patrigno Corrado II ne organizzò il matrimonio con Adelaide di Susa, divenendo così magravio di Torino[2]. Ermanno morì poco dopo a Napoli a causa di un'epidemia[3] nel corso di una campagna militare intrapresa dall'imperatore. Il suo corpo venne seppellito a sepolto a nel duomo di Trento il 28 luglio 1038, in quanto era impossibile trasferire il suo corpo in piena estate in Germania[4]. Secondo alcune fonti austriache successive, Ermanno ebbe dei figli con Adelaide[5], ma ciò non è fattibile essendo stato impegnato in campagne militari subito dopo il matrimonio.[6]

Alla sua morte il titolo di duca di Svevia viene passato da Corrado a suo figlio Enrico I[3].

Famiglia e figliModifica

Egli sposò Adelaide di Susa nel gennaio nel 1037. Ermanno potrebbe essere stato padre di Gebeardo I, conte di Sulzbach († 1071), nonno di Berengario II di Sulzbach, ma ciò è ritenuto improbabile[7].

NoteModifica

  1. ^ Hlawitschka 2006, p. 33.
  2. ^ Hellmann, p. 13.
  3. ^ a b Ryley 1964, p. 274.
  4. ^ Iginio Rogger, Riconsiderazioni sulla storia della Chiesa locale Trentina, in Lia de Finis (a cura di), Storia del Trentino, Didascalibri, 1994, pp. 66-67.
  5. ^ Hlawitschka 2006, pp. 1–20.
  6. ^ Schwennicke, I.1, tavola 84.
  7. ^ Hlawitschka 2006, pp. 1–20.

BibliografiaModifica

  • (EN) Caroline M. Ryley, The Emperor Henry III, in The Cambridge Medieval History: Germany and the Western Empire, Cambridge University Press, 1964, ISBN 9780521045346.
  • (EN) Herwig Wolfram, Conrad II, 990-1039: Emperor of Three Kingdoms, traduzione di Denise A. Kaiser, The Pennsylvania State University Press, 2006, ISBN 9780271033006.
  • (DE) Hermann IV., Hzg. v. Schwaben,, in Lexikon des Mittelalters, vol. 4, 1989.
  • (DE) D. Schwennicke, Europäische Stammtafeln: Stammtafeln zur Geschichte der Europäischen Staaten, Marburg, 1978.
  • (DE) S. Hellmann, Die Grafen von Savoyen und das Reich: bis zum Ende der staufischen Periode, Innsbruck, 1900.
  • (DE) Eduard Hlawitschka, Zur Abstammung Richwaras, der Gemahlin Herzog Bertholds I. von Zähringen, in Zeitschrift für die Geschichte des Oberrheins, 2006, p. 154.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80312523 · GND (DE135869110 · CERL cnp01146325