Erzsébet Kocsis

pallamanista ungherese

Erzsébet Kocsis (Győr, 11 marzo 1965) è un'ex pallamanista ungherese. Con la maglia della nazionale ungherese ha vinto il bronzo olimpico ai Giochi di Atlanta 1996.

Erzsébet Kocsis
Kocsis Erzsébet - Atlanta 1996.png
Nazionalità Ungheria Ungheria
Altezza 170 cm
Pallamano Handball pictogram.svg
Ruolo Pivot
Termine carriera 2000[1]
Carriera
Squadre di club
1982-1989600px vertical Green HEX-00A650 White.svg Győri Richards? (?)
1989-1999600px pentasection HEX-E42B2E White.svg Dunaújváros? (?)
1999-2000non conosciuta Kiskőrösi KC? (?)
2009600px pentasection HEX-E42B2E White.svg Dunaújváros? (?)
Nazionale
1986-1996Ungheria Ungheria125 (328)
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Bronzo Atlanta 1996
Transparent.png Campionato mondiale di pallamano
Argento Austria-Ungheria 1995
Statistiche aggiornate al 20 giugno 2020

Nel 1995 è stata nominata dalla IHF migliore pallamanista dell'anno[2].

Dopo essersi ritirata nel 2000, nel 2009 è tornata a giocare alcune partite con la maglia del Dunaújváros, squadra per la quale aveva giocato per dieci anni, per aiutarla ad evitare la retrocessione[3].

È sposata con l'ex pallamanista ungherese Árpád Sári e loro figlia, Barbara Sári, è anch'essa una pallamanista.

CarrieraModifica

PalmarèsModifica

ClubModifica

Dunaferr NK: 1998-1999
Dunaferr NK: 1997-1998
Dunaferr NK: 1994-1995
  • Supercoppa europea: 1
Dunaferr NK: 1999
  • Campionato ungherese: 2
Dunaferr NK: 1997-1998, 1998-1999
  • Coppa d'Ungheria: 2
Dunaferr NK: 1997-1998, 1998-1999

NazionaleModifica

Atlanta 1996
  Argento: Austria-Ungheria 1995

IndividualeModifica

Atlanta 1996
Germania 1994
  • Giocatrice dell'anno: 1
1995[2]
  • Giocatrice dell'anno in Ungheria: 2
1992, 1994

NoteModifica

  1. ^ Nel 2009 tornò a disputare alcune partite di campionato
  2. ^ a b (EN) World Handball Players - Women. URL consultato il 20 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2010).
  3. ^ (HU) Kocsis Böbe győzelemmel tért vissza a Dunaferrbe (Képgalériával), su dh-online.hu, 15 marzo 2009. URL consultato il 20 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2012).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica