In genetica, l'eterosi o vigore dell'ibrido indica il miglioramento delle caratteristiche fenotipiche di un ibrido (ottenuto per incrocio di due linee pure) rispetto ai suoi genitori: ad esempio si ha l'aumento di statura, la grande fertilità, e la particolare resistenza alle malattie. All'eterosi è sempre associato un genotipo in cui aumenta la frequenza di eterozigosi, cioè aumenta il numero dei loci con alleli differenti per il gene per lo stesso carattere.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 47997 · LCCN (ENsh85060546 · BNF (FRcb11980842n (data)
  Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia