Apri il menu principale

Fëdor Evtichievič Zubov

pittore, incisore e miniaturista russo
San Longino martire
Opera di F.E. Zubov (1680)

Fëdor Evtichievič Zubov in russo: Фёдор Евтихиевич Зубов?, noto anche come Fëdor Evtichiev figlio di Zubov Ustjuženec in russo: Фёдор Евтихиев сын Зубов Устюженец?, Fëdor Evtichiev in russo: Фёдор Евтихиев? e Fëdor Usolec in russo: Фёдор Усолец? (Solikamsk, 1615Mosca, 3 novembre 1689) è stato un pittore, incisore e miniaturista russo.

BiografiaModifica

Zubov, nacque a Solikamsk, negli Urali, in una città commerciale sulla via che conduce in Siberia, del casato degli Zubov, una nobile famiglia russa,[1] sin da ragazzo manifestò un amore per l'arte iconografa russa[2] che lo portò a diventare un eminente pittore di icone del XVII secolo.

Lo stileModifica

Si dedicò allo studio e alla realizzazione di icone, codici miniati, disegni per incisioni e pitture murali. Il suo stile barocco, lo rese famoso poiché introdusse i metodi europei nel rigoroso canone tradizionale russo. Così facendo creò 'vere e spettacolari immagini di grande espressività interiore'.[3] Oggi le sue icone sono considerate dei veri e propri capolavori di arte sacra.[4]

Le opereModifica

La sua bravura e la sua fama lo portarono a ricevere grandi commesse per la realizzazione di opere pittoriche importanti del suo tempo. Lavorò presso Velikij Ustjug, poi, con suo fratello Osip, nel monastero di Sant'Antonio di Sija a Sol'vyčegodsk. Nel 1653, a Mosca, partecipò alla realizzazione dell'icona per la cattedrale della Dormizione del Cremlino. Nel 1660 dipinse una parte significativa della iconostasi della Chiesa del Profeta Elia a Jaroslavl'; A Mosca, nel 1662 lavorò con Simon Pimen Fëdorovič Ušakov; dopo la morte di quest'ultimo fu assunto come direttore del laboratorio imperiale di pittori di icone al Palazzo dell'Armeria del Cremlino di Mosca.[5] Nel 1680 dipinse le icone e affreschi nel convento più famoso di Mosca: il Convento di Novodevičij, e poi sempre a Mosca nel Monastero Donskoj e nel Monastero Novospasskij.

Elenco cronologico delle opereModifica

Alcune delle opere più importanti sono:

  • Il ministero degli Apostoli (1660)
  • San Simeone di Persia (1665)
  • Il profeta Elia nel deserto (1672)
  • San Nicola (1677)
  • Gli Zar Michele I e Alessio Romanov (1678)
  • San Longino martire (1680)
  • San Nicanore martire (1685)

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Portale delle nobili famiglie russe
  2. ^ Vera Grigor'evna, Fedor Zubov, Russian icon painting of XVII century, Mosca, 1985; titolo originale: "Федор Зубов, Автор: Вера Брюсова Moskva, 1985."
  3. ^ Dal commento all'icona de "Il profeta Elia nel deserto" cit.
  4. ^ Vera Grigor'evna, Fedor Zubov, ibid.
  5. ^ Fyodor Zubov Brief Biography, su answers.com. URL consultato il 14 novembre 2014.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN96551645 · ULAN (EN500117444 · WorldCat Identities (EN96551645