Fabio Carta

pattinatore di short track italiano
Fabio Carta
Fabio 2007.jpg
Fabio Carta alla Short Track Cup
Coppa Italia 2007 di Bormio
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 73 kg
Short track Short track speed skating pictogram.svg
Società Fiamme Oro
Palmarès
Giochi olimpici invernali 0 1 0
Campionati mondiali 1 2 10
Campionati mondiali a squadre 0 0 4
Coppa del mondo 3 0 0
Campionati europei 33 9 4
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 16 ottobre 2009

Fabio Carta (Torino, 6 ottobre 1977) è un ex pattinatore di short track italiano. Nel suo palmarès vanta la medaglia d'argento nella staffetta 5000 m a Salt Lake City 2002, una medaglia d'oro individuale ai Campionati mondiali di short track 1999, 2 medaglie d'oro individuali e una in staffetta nella Coppa del mondo e 33 titoli europei (di cui 9 con la staffetta).

BiografiaModifica

Nel 2002 ha rappresentato l'Italia ai Giochi olimpici di Salt Lake City. Ha gareggiato nella staffetta 5000 metri, con i compagni di nazionale Maurizio Carnino, Nicola Franceschina e Nicola Rodigari ha vinto la medaglia d'argento olimpica.

Nel 2004, in squadra con Nicola Rodigari, Nicola Franceschina e Roberto Serra ha vinto la medaglia di bronzo nella staffetta 5000 metri ai campionati mondiali di Göteborg, in Svezia. Nella stessa competizione ha vinto il bronzo anche nei 1000 metri individuali.

PalmarèsModifica

Giochi olimpici invernaliModifica

Campionati mondiali di short trackModifica

Campionati mondiali di short track a squadreModifica

Coppa del mondo di short trackModifica

  • 3 medaglie
    • 3 ori (500 m nell'edizione del 1998-99, 1500 m nell'edizione del 2002-03, 5000 m staffetta nell'edizione del 2006-07)

Campionati europei di short trackModifica

 
Fabio Carta (in tuta azzurra) durante una gara a Sheffield, 19 gennaio 2007

OnorificenzeModifica

  Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 26 aprile 2002. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[1]

NoteModifica

  1. ^ Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Fabio Carta, su quirinale.it. URL consultato il 10 aprile 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica