Apri il menu principale

Fabrizio Padula (Trivigno, 15 ottobre 1861Napoli, 25 febbraio 1933) è stato un chirurgo italiano.

BiografiaModifica

Di famiglia agiata, compì gli studi presso il liceo classico di Potenza, resi difficoltosi quando precipitò la situazione finanziaria della famiglia, poiché si dovette sacrificare i risparmi per liberare il padre, catturato dai briganti. Conseguito il diploma superiore, si iscrisse alla facoltà di medicina e chirurgia a Napoli, laureandosi con il massimo dei voti. Dopo aver vinto un concorso nella Regia Marina, si trasferì a Venezia per prestarvi servizio medico e, dopo quattro anni, si spostò a Roma, insegnando medicina operatoria all'università romana e ricoprendo la mansione di medico del Municipio della capitale.

Tra il 1903 e il 1904 vinse i concorsi per la cattedra di medicina operatoria alle università Palermo, Genova e Napoli, optando per quest'ultima. Accanto alla docenza nell'ateneo napoletano, Padula, durante la prima guerra mondiale, prestò servizio come caporeparto di chirurgia nell'ospedale di Marina di Napoli e poi come consulente medico di Corpo d'Armata, con il grado di maggior generale.

Fu anche consulente delle ferrovie, curando i ferrovieri con minori corrispettivi, e prestò la mansione gratuitamente a favore dei ceti meno abbienti. Oltre alla fama di chirurgo, Padula fu anche scultore e pittore, come ne fanno testimonianza le opere nella sua "Villa delle Fate" a Capodimonte e "Villa Padula" poi "Hotel Garden" a Pineto (TE, stupenda costruzione in stile veneziano a ridosso della Pineta Litoranea Pinetese, entrambe le ville sono state edificate agli inizi del Novecento. Si spense a Napoli nel 1933.

BibliografiaModifica

  • La Riforma Medica, Edizioni 1-26, 1961

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 2242 5887 · LCCN (ENn00124053 · WorldCat Identities (ENn00-124053