Apri il menu principale
Faro della Diga Curvilinea
Faro della Diga Curvilinea
StatoItalia Italia
LocalitàLivorno
Coordinate43°32′34.65″N 10°17′21.8″E / 43.542957°N 10.289388°E43.542957; 10.289388Coordinate: 43°32′34.65″N 10°17′21.8″E / 43.542957°N 10.289388°E43.542957; 10.289388
Mappa di localizzazione: Italia
Faro della Diga Curvilinea
Costruzione1857
Altezza22 m
Elevazione22 m s.l.m.
Portata16 miglia nautiche
Tipo otticarotante
Elenco fari1911
Automatizzatosi
Segnale
un lampo / 3 s

Il faro della Diga Curvilinea è un faro marittimo situato a Livorno, all'estremità meridionale della diga che fronteggia l'imboccatura sud del porto labronico.

È caratterizzato da un fanale a luce rotante, alimentato mediante pannelli fotovoltaici e posto alla sommità di una torre ottagonale alta circa venti metri. La lampada principale emette un lampo ogni 3 secondi, con una portata di 16 miglia nautiche, mentre la portata della lampada di riserva è di 6 miglia nautiche.[1]

La sua costruzione è legata alla realizzazione della Diga Curvilinea (il cosiddetto Molo Novo) decretata dal granduca Leopoldo II nel 1852. La progettazione dell'opera, lunga oltre un chilometro, si deve all'ingegner Vittorio Poirel; i lavori furono avviati nel 1853 e ultimati dopo il 1859.[2] A completamento della diga, alle due estremità, furono innalzate due torrini ottagonali (1857), con fanali; quello a sud, ancora oggi funzionante, e quello a nord, non più attivo, ma sostituito da un palo metallico a fasce verdi e rosse.[3]

NoteModifica

  1. ^ marina.difesa.it, Il faro sul sito della Marina Militare Italiana, su marina.difesa.it. URL consultato il 28-03-2013.
  2. ^ G. Piombanti, Guida storica ed artistica della città e dei dintorni di Livorno, Livorno 1903, pp. 52-53.
  3. ^ www.unc.edu, Lighthouses of Italy: Toscana, su unc.edu. URL consultato il 28-03-2013.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica