Fearless (Taylor Swift)

album di Taylor Swift del 2008
Fearless
ArtistaTaylor Swift
Tipo albumStudio
Pubblicazione11 novembre 2008
(date di pubblicazione)
Durata53:41
Dischi1
Tracce13 (Standard edition)
16 (non USA, AUS edition)
17 (UK edition)
19 (Platinum edition)
20 (JAP edition)
GenereCountry pop[1]
EtichettaBig Machine
ProduttoreNathan Chapman, Taylor Swift
Registrazione2008
FormatiCD, download digitale
NoteGrammy Award icon.svg Miglior album dell'anno 2010
Grammy Award icon.svg Miglior album country 2010
Certificazioni
Dischi d'oroGiappone Giappone[2]
(vendite: 164 000+)
Sudafrica Sudafrica[3]
(vendite: 20 000+)
Norvegia Norvegia[4]
(vendite: 15 000+)
Austria Austria[5]
(vendite: 7 500+)
Russia Russia[6]
(vendite: 5 000+)
Dischi di platinoRegno Unito Regno Unito[7]
(vendite: 506 000+)
Australia Australia (9)[8]
(vendite: 490 000+)
Canada Canada (4)[9]
(vendite: 320 000+)
Filippine Filippine (9)[10]
(vendite: 150 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[11]
(vendite: 45 000+)
Irlanda Irlanda (2)[12]
(vendite: 30 000+)
Singapore Singapore[13]
(vendite: 10 000+)
Indonesia Indonesia[14]
(vendite: 10 000+)
Malaysia Malaysia[15]
(vendite: 10 000+)
Taiwan Taiwan[16]
(vendite: 10 000+)
Hong Kong Hong Kong[17]
(vendite: 15 000+)
Dischi di diamanteStati Uniti Stati Uniti[18]
(vendite: 10 000 000+)
Taylor Swift - cronologia
Album precedente
(2006)
Album successivo
(2010)
Singoli
  1. Love Story
    Pubblicato: 12 settembre 2008
  2. White Horse
    Pubblicato: 9 dicembre 2008
  3. You Belong with Me
    Pubblicato: 21 aprile 2009
  4. Fifteen
    Pubblicato: 1º settembre 2009
  5. Fearless
    Pubblicato: 4 gennaio 2010

Fearless è il secondo album di Taylor Swift, pubblicato l'11 novembre 2008 dall'etichetta discografica Big Machine. Ha debuttato alla posizione numero uno della U.S. Billboard 200, U.S. Billboard Top Country Albums, Canadian Albums Chart, e Canadian Top Country Albums. L'album è stato in testa alla U.S. Billboard 200 per 11 settimane non consecutive ed è stato certificato sette volte platino dalla RIAA. Con Fearless la stessa Taylor Swift ha battuto il suo precedente record raggiunto con l'album d'esordio omonimo.

L'album ha vinto il Grammy Award al miglior album country e quello come miglior album dell'anno nel 2010.[19]

DescrizioneModifica

Taylor Swift scrisse la canzone che dà il nome al disco, Fearless, assieme a Rose e alla cantautrice Hillary Lindsey mentre era in viaggio. La canzone ha una base di chitarra acustica, violino e banjo,[20] e il suo testo parla di non avere timori di approcciarsi all'amore[21] descrivendo un appuntamento romantico andato bene.[22] Taylor Swift non aveva mai avuto un appuntamento da sogno e sebbene all'epoca non stesse uscendo con nessuno trasse ispirazione da questo desiderio.[23] Fifteen parla del quindicesimo anno di età della cantante, passato alla Hendersonville High School in Tennessee,[23][24] quando ha incontrato la sua migliore amica Abigail Anderson.[25] Nello scrivere il brano, Taylor Swift attinse al ricordo del primo amore suo e dell'amica e della loro prima delusione sentimentale.[25] Nel bridge, Taylor canta: «And Abigail gave everything she had to a boy/ Who changed his mind» (Ed Abigail diede tutto ciò che possedeva per un ragazzo/Che cambiò idea).[23] Il testo contiene degli avvertimenti per le adolescenti che rischiano di andare incontro a delusioni del genere.[26] Dopo che la Anderson le consentì di inserire la canzone in Fearless,[26] Swift la registrò, e nel momento di inciderla a quanto pare scoppiò a piangere.[27] Love Story fu scritta tardi all'interno del processo compositivo di Fearless.[28] La canzone parla dell'amore di Taylor Swift per un ragazzo che non è apprezzato né dalla sua famiglia né dai suoi amici. Percependo delle somiglianza con William Shakespeare e l'immortale Romeo e Giulietta (scritta nel 1597), uno dei testi preferiti della cantante, Taylor Swift si fece ispirare dal drammaturgo inglese e compose da sola la canzone sul pavimento di camera sua nel giro di venti minuti.[29] Il primo verso che scrisse fu «This love is difficult but it's real» (Questo è un amore difficile, ma è un amore vero), che però fu spostato all'interno del secondo ritornello della canzone,[23] in cui modifica il finale dei Romeo e Giulietta shakespeariani, concedendo loro il lieto fine che credeva meritassero.[27] Sebbene il testo parli di Romeo e Giulietta, la canzone attinge all'esperienza di Taylor Swift, e vuole infondere ottimismo alle relazioni ostacolate da terzi.[27]

 
Taylor Swift si esibisce a Foxboro (Stati Uniti) in occasione del suo Fearless Tour.

Taylor Swift scrisse Hey Stephen e la dedicò a Stephen Barker Liles della band Love and Theft, una band country che aveva aperto diversi concerti della cantante e di cui era segretamente innamorata.[30] Il brano ha una melodia teen pop[31] supportata da un organo Hammond organ.[32] Gli schiocchi di dita che si sentono nella canzone sono dei figli di John e Martina McBride, nel cui studio il brano fu inciso.[23] White Horse fu scritta quasi un anno prima della pubblicazione di Fearless.[33] Questa ballata minimalista suonata alla chitarra acustica e al pianoforte con accenni di violoncello,[34][35] si focalizza sul cantato leggero della Swift[36] La cantante è autrice solo della prima strofa, e il resto fu scritto con l'aiuto di Rose.[37] La canzone parla di un fidanzato di Taylor Swift che lei sentiva essere il Principe Azzurro, ma capì che si sbagliava.[33] White Horse non doveva essere inserita in Fearless, perché la Swift credeva che ci fossero già abbastanza canzoni profonde nell'album. Fu aggiunta perché Betsy Beers e Shonda Rhimes, i produttori esecutivi di Grey's Anatomy, decisero di usarla all'interno della colonna sonora della serie.[23] L'ispirazione per You Belong with Me venne dopo che Swift sentì un suo amico discutere con la propria ragazza al telefono. Sentendosi solidale, scrisse il testo della canzone dal punto di vista di una ragazza innamorata segretamente del proprio amico.[23] La canzone è un sali-scendi vocale[38] e affianca al suono del banjo quello delle chitarre elettrriche in stile new wave.

 
Taylor Swift Fearless Tour

Nella ballata Breathe, interamente accompagnata da archi,[32] la Swift canta della fine di un'amicizia.[36] La canzone è una collaborazione con la cantante Colbie Caillat: la Swift era interessata a collaborare con lei da quando sentì il disco di debutto della Caillat, Coco (2007). In occasione del concerto di quest'ultima a Nashville,[23] le due si incontrarono per scrivere un brano, a cui la Caillat prestò anche la propria voce. Breathe per la Swift parla della perdita di un amico molto caro.[39] Tell Me Why parla di un sentimento amoroso che non si è mai realizzato di una relazione. Arrabbiata per non essere ricambiata dal ragazzo,[23] la cantante andò a trovare Rose e riversò la propria frustrazione in Tell Me Why.[40] Taylor Swift realizzò You're Not Sorry nel momento in cui una sua relazione finì per le bugie del suo ragazzo.[23] Si tratta di una power ballad con influenze rock;[41] comincia con note di piano a cui fanno seguito delle chitarre elettriche.[42] Taylor Swift scrisse The Way I Loved You questa volta non ispirandosi alle proprie esperienze; la canzone parla dello scegliere sempre gli uomini sbagliati, e fu scritta assieme a Rich, il quale si immedesimò molto nel brano, in quanto riteneva di essere una di quelle classiche persone con cui è difficile mantenere una relazione. La cantante apprezzò il fatto che la canzone fu scritta partendo dai due punti di vista opposti.[23]

Forever & Always fu aggiunta all'ultimo secondo a Fearless; fu scritta quando il libretto del CD era già pronto.[28] Swift scrisse la canzone in riferimento alla fine della sua relazione con Joe Jonas dei Jonas Brothers.[43] Forever & Always parla di Jonas che lentamente si allontana da lei.[23] Sebbene l'album fosse già pronto, la Swift volle che la canzone vi entrasse in quanto la considerava una parte importante della propria vita.[28] The Best Day è una canzone dedicata alla madre della cantante, Andrea Swift. Si tratta di una ballata semplice, registrata senza che sua madre lo sapesse. La vigilia di Natale, Taylor mostrò alla madre un videoclip amatoriale della canzone fatto con filmini registrati in casa.[44] Change parla dell'ambizione e dei sogni di Taylor Swift, in cui la cantante si dà coraggio e confida nel prossimo passo della sua carriera; Change fu scritta quando era ancora sotto contratto con un'etichetta minore di Nashville.[23] La canzone era rimasta incompleta: Taylor aspettava di finirla dopo che le fosse successo qualcosa di importante.[45] La canzone fu ultimata dopo la vittoria nel 2007 ai Country Music Association Awards e dopo aver visto piangere di gioia Scott Borchetta, il presidente della Big Machine Records.[44]

TracceModifica

Edizione standardModifica

  1. Fearless – 4:01 (Taylor Swift, Liz Rose, Hillary Lindsey)
  2. Fifteen – 4:54 (Taylor Swift)
  3. Love Story – 3:55 (Taylor Swift)
  4. Hey Stephen – 4:14 (Taylor Swift)
  5. White Horse – 3:54 (Taylor Swift, Liz Rose)
  6. You Belong with Me – 3:51 (Taylor Swift, Liz Rose)
  7. Breathe (feat. Colbie Caillat) – 4:23 (Taylor Swift, Colbie Caillat)
  8. Tell Me Why – 3:20 (Taylor Swift, Liz Rose)
  9. You're Not Sorry – 4:21 (Taylor Swift)
  10. The Way I Loved You – 4:04 (Taylor Swift, John Rich)
  11. Forever & Always – 3:45 (Taylor Swift)
  12. The Best Day – 4:05 (Taylor Swift)
  13. Change – 4:40 (Taylor Swift)
Tracce bonus dell'edizione non statunitense
  1. Our Song – 3:21 (Taylor Swift)
  2. Teardrops on My Guitar – 3:23 (Taylor Swift, Liz Rose)
  3. Should've Said No – 4:02 (Taylor Swift)
Tracce bonus dell'edizione australiana
  1. Our Song – 3:24 (Taylor Swift)
  2. Teardrops on My Guitar – 3:36 (Taylor Swift, Liz Rose)
  3. Love Story (US Pop Mix) – 3:56 (Taylor Swift)
Tracce bonus dell'edizione giapponese
  1. Our Song – 3:24 (Taylor Swift)
  2. Teardrops on My Guitar – 3:36 (Taylor Swift, Liz Rose)
  3. Love Story (US Pop Mix) – 3:56 (Taylor Swift)
  4. Beautiful Eyes – 2:59 (Taylor Swift)
  5. Picture to Burn – 2:57 (Taylor Swift, Liz Rose)
  6. I'm Only Me When I'm with You – 3:33 (Taylor Swift, Robert Ellis Orrall, Angelo Petraglia)
  7. I Heart? – 3:17 (Taylor Swift)
Tracce bonus dell'edizione iTunes britannica
  1. Umbrella (Live) – 1:31 (Jay-Z, Kuk Harrell, The-Dream, Christopher "Tricky" Stewart)
Tracce bonus dell'edizione digitale britannica
  1. Love Story (J Stax Radio Mix) – 3:38 (Taylor Swift)

Platinum EditionModifica

  1. Jump Then Fall – 4:54 (Taylor Swift)
  2. Untouchable – 4:54 (Taylor Swift, Cary Barlowe, Nathan Barlowe, Tommy Lee James)
  3. Forever & Always (Piano Version) – 4:54 (Taylor Swift)
  4. Come in with the Rain – 4:54 (Taylor Swift, Liz Rose)
  5. Superstar – 4:54 (Taylor Swift, Liz Rose)
  6. The Other Side of the Door – 4:54 (Taylor Swift)
  7. Fearless – 4:01 (Taylor Swift, Liz Rose, Hillary Lindsey)
  8. Fifteen – 4:54 (Taylor Swift)
  9. Love Story – 3:55 (Taylor Swift)
  10. Hey Stephen – 4:14 (Taylor Swift)
  11. White Horse – 3:54 (Taylor Swift, Liz Rose)
  12. You Belong with Me – 3:51 (Taylor Swift, Liz Rose)
  13. Breathe (feat. Colbie Caillat) – 4:23 (Taylor Swift, Colbie Caillat)
  14. Tell Me Why – 3:20 (Taylor Swift, Liz Rose)
  15. You're Not Sorry – 4:21 (Taylor Swift)
  16. The Way I Loved You – 4:04 (Taylor Swift, John Rich)
  17. Forever & Always – 3:45 (Taylor Swift)
  18. The Best Day – 4:05 (Taylor Swift)
  19. Change – 4:40 (Taylor Swift)

Successo commercialeModifica

AmericaModifica

Nella settimana del 29 novembre 2008, Fearless debuttò alla numero uno della Billboard 200 con 592.000 copie vendute nella sua prima settimana, la più grande somma per un album country da quando Long Road out of Eden degli Eagles debuttò con più di 711.000 copie vendute in una settimana, nel novembre 2007.[46] Nella settimana successiva, l’album scese alla quarta posizione vendendo 217.000 copie (il 63% in meno rispetto alla settimana di debutto).[47] Tre settimane dopo tornò in vetta con 249.000 unità e riuscì a rimanerci per 11 settimane non consecutive.[47] Diventò l’album a trascorrere più settimane alla prima posizione da quando Supernatural dei Santana ne trascorse 12 tra il 1999 e il 2000,[47] oltre a diventare il dominio più lungo nella classifica del suo decennio.[48] Fearless divenne l’album di un’artista femminile country con più settimane in cima, il terzo in generale tra artisti country[49] e il sesto in assoluto tra cantanti donne, insieme all’album omonimo di Mariah Carey del 1990.[50] Dopo aver completato il suo dominio nella classifica nel marzo 2009,[47] continuò a vendere molto bene per il resto dell’anno. Riuscì infatti a vendere 3,217,000 copie, diventando l’album più venduto del 2009. La cantante, a soli 20 anni, diventò l’artista più giovane ad avere l’album più venduto dell’anno e l’unica cantante femminile con un album country.[51] Il successo di Fearless continuò negli anni successivi. La settimana del 30 gennaio 2010 era la sua cinquantaduesima trascorsa tra le prime dieci posizioni, facendo diventare l’album uno dei diciotto a trascorrere un anno o di più nella top ten della classifica e l’unico proveniente dagli anni 2000.[52] L’album rimase per un totale di 58 settimane nella top ten, il numero di settimane maggiore tra gli artisti country.[53] Nella Billboard Top Country Albums, Fearless rimase in vetta per 35 settimane non consecutive.[54] L’album fu certificato diamante dalla RIAA per aver venduto 10 milioni di copie in territorio americano.[55] Esso è considerato il sesto album digitale più venduto di sempre.[56]

In Canada, Fearless debuttò alla prima posizione con 27.000 copie vendute nella settimana del 29 novembre 2008.[57] Nonostante aver trascorso una sola settimana alla vetta, ne trascorse un totale di 66 nella classifica e fu certificato quattro volte platino da Music Canada per aver venduto 320.000 copie in territorio canadese.[58]

EuropaModifica

Fearless raggiunse la diciottesima posizione nell’European Top 100 Albums.[59] Ottenendo la posizione più alta tra i paesi europei, debuttò alla quinta posione nella UK Albums Chart nella settimana del 21 marzo 2009.[60] L’album rimase in questa classifica per 63 settimane[60] e fu certificato platino dalla British Phonographic Industry per aver venduto 300.000 copie in territorio inglese.[61] In Irlanda, l’album raggiunse la settima posizione[62] e fu certificato doppio platino dalla Irish Recorded Music Association per le 30.000 copie vendute in territorio irlandese.[63] Nel resto dell’Europa, ebbe meno successo pur riuscendo a raggiungere le prime venti posizioni in Austria, Germania, Grecia, Norvegia, Russia e Svezia.

OceaniaModifica

In Australia, Fearless debuttò alla cinquantesima posizione nella settimana del 30 novembre 2008 e uscì dalla classifica la settimana successiva. La settimana del 25 gennaio 2009, rientrò nell’Australian Albums Chart alla numero 42 e, nove settimane dopo, nella settimana del 26 aprile 2009, raggiunse il suo picco alla seconda posizione.[64] Fu certificato sette volte disco di platino dall’Australian Recording Industry Association grazie alle 490.000 copie vendute in territorio australiano.[65] In Nuova Zelanda, debuttò alla seconda posizione nella settimana del 16 marzo 2009 e raggiunse la vetta la settimana successiva.[66] Fu certificato tre volte disco di platino dalla Recording Music Association of New Zeland per le 45.000 copie vendute in territorio neozelandese.[67]

AsiaModifica

In Asia, Fearless riuscì a vendere 400.000 copie fino al febbraio 2011.[68] In Giappone, debuttò alla ventiduesima posizione con 4,945 copie vendute nella prima settimana del luglio 2009,[69] per poi arrivare all’ottava posizione.[70] Fu poi certificato oro dalla Recording Industry Association of Japan per le 100.000 copie vendute nel paese.[71]

ClassificheModifica

Le vendite del primo giorno negli Stati Uniti hanno raggiunto quota 217.000 copie.[72] Ha debuttato alla posizione numero uno della Billboard 200 con 592.304 copie vendute diventando la migliore settimana di vendite per un'artista country dopo l'album degli Eagles, Long Road Out of Eden, nel 2007. Detiene anche il record per il maggior numero di copie vendute durante la prima settimana da parte di un'artista femminile nel corso del 2008. Dopo la prima settimana l'album era già stato certificato oro dalla Recording Industry Association of America. Ha totalizzato 250 settimane nella Billboard 200, ed è stato certificato disco di diamante dalla RIAA.[73]

Classifiche di fine annoModifica

Classifica di fine anno (2008) Posizione
Stati Uniti[82] 68
Classifica di fine anno (2009) Posizione
Australia[83] 4
Canada[84] 2
Nuova Zelanda[85] 2
Regno Unito[86] 46
Stati Uniti[87] 1
Classifica di fine anno (2010) Posizione
Australia[88] 17
Canada[89] 14
Nuova Zelanda[90] 31
Regno Unito[91] 122
Stati Uniti[92] 7
Classifica di fine anno (2011) Posizione
Stati Uniti[93] 88
Classifica di fine anno (2012) Posizione
Stati Uniti[94] 126

Classifiche decennaliModifica

Anni 2000 Posizione
Stati Uniti[95] 56

Classifiche di tutti i tempiModifica

Paese Posizione
Australia[96] 21
Nuova Zelanda[97] 75
Stati Uniti[98] 4

Date di pubblicazioneModifica

Stato Data
Stati Uniti 11 novembre 2008
Canada
Australia 15 novembre 2008
Irlanda 6 marzo 2009
Italia
Regno Unito 9 marzo 2009
Filippine
Europa 20 marzo 2009
Messico 23 marzo 2009
Brasile 31 marzo 2009
Giappone 22 aprile 2009

NoteModifica

  1. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Fearless, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 21 settembre 2017.
  2. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  3. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  4. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  5. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  6. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  7. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  8. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  9. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  10. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  11. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  12. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  13. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  14. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  15. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  16. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  17. ^ (EN) atrl.net, https://atrl.net/forums/topic/1059-taylor-swift-lwymmd-1-84m-streams-353k-sales/.
  18. ^ riaa.com, https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Taylor+Swift#search_section.
  19. ^ http://www2.grammy.com/grammy_awards/52nd_show/list.aspx#04 Archiviato il 18 giugno 2010 in Internet Archive.
  20. ^ Rosen, Jody (November 13, 2008). "Taylor Swift - Fearless". Rolling Stone. Jann Wenner. Retrieved March 21, 2011.
  21. ^ Tom Roland, Taylor Swift "Fearless"-ly Sets A New Precedent, su Great American Country, Scripps Networks Interactive, 17 dicembre 2009. URL consultato il 25 maggio 2010.
  22. ^ Craig Shelburne, Taylor Swift Concert Isn't Just for Screaming Teenage Girls, su CMT News, Viacom, 10 agosto 2009. URL consultato il 26 maggio 2010.
  23. ^ a b c d e f g h i j k l m Taylor Swift, Cut By But, su Bigmachinerecords.com, Big Machine Records. URL consultato il 12 marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2010).
  24. ^ Teena Lee, Taylor Swift to share CMA spotlight with Hendersonville High School students, su The Tennessean, Gannett Company, 9 novembre 2009. URL consultato il 26 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2009).
  25. ^ a b Hazel Smith, HOT DISH: Taylor Swift Talks About Songwriting, Friends and Good Manners, su CMT News, Viacom, 6 ottobre 2008. URL consultato il 17 marzo 2011.
  26. ^ a b Taylor Swift: On the Set: On the Set Behind the Scenes 'Fifteen', Great American Country, a 22 min 00 s.
  27. ^ a b c Lindsey Roznovsky, Taylor Swift's fascination with Fairy Tales comes through on new album, su CMT News, Viacom, 10 novembre 2008. URL consultato il 13 febbraio 2011.
  28. ^ a b c Austin Scaggs, Taylor's Time: Catching Up With Taylor Swift, su Rolling Stone, Jann Wenner, 25 gennaio 2010. URL consultato il 1º febbraio 2010.
  29. ^ 10 Questions for Taylor Swift, in Time, Time Warner, 23 aprile 2009. URL consultato il 12 febbraio 2011.
  30. ^ Screen Test: Taylor Swift, su The New York Times, The New York Times Company. URL consultato il 1º luglio 2011.
  31. ^ Jonathan Keefe, Taylor Swift: Fearless, su Slant Magazine, 16 novembre 2008. URL consultato l'8 marzo 2011.
  32. ^ a b Tom Gardner, Taylor Swift just gets better on her new CD Fearless, su The Daily Gleaner, Brunswick News, 15 novembre 2008. URL consultato il 14 luglio 2011.
  33. ^ a b Taylor Swift: On the Set: On the Set Behind the Scenes 'White Horse', Great American Country, a 22 min 00 s.
  34. ^ Sean Dooley, Top 10 Taylor Swift Songs, About.com, 1º giugno 2011. URL consultato il 18 dicembre 2011.
  35. ^ Taylor Swift Lands Song on Grey's Anatomy Premiere, su CMT News, Viacom, 22 settembre 2008. URL consultato il 14 marzo 2011.
  36. ^ a b Billboard single reviews of Taylor Swift, Jamie Foxx, su Reuters, The Thomson Corporation, 9 dicembre 2008. URL consultato il 15 marzo 2011.
  37. ^ Alanna Conaway, Story Behind the Song: Love Story—Chapter 2, in Country Weekly, vol. 16, n. 16, 1º giugno 2009, p. 21.
  38. ^ Simon Vozick-Levinson, Taylor Swift releases 'Speak Now' single: Like it?, su Entertainment Weekly, Time Warner, 5 ottobre 2010. URL consultato il 15 ottobre 2010.
  39. ^   Taylor Swift, Fearless (Target Exclusive DVD), In the Studio with Taylor Swift and Colbie Caillat Recording "Breathe", Big Machine Records, 2008.
  40. ^ Nekesa Mumbi Moody, Taylor Swift, at 18, poised to be pop superstar, Associated Press, 11 novembre 2008. URL consultato il 1º luglio 2011.
  41. ^ Jordan Levin, Review: A calculated Taylor Swift thrills the screaming girls in Sunrise, su The Miami Herald, The McClatchy Company, 17 maggio 2010. URL consultato il 22 maggio 2010.
  42. ^ Todd Martens, Grading the ACMs: Taylor Swift, Miley Cyrus, Miranda Lambert and more. Who got an A?, su The Los Angeles Times, Tribune Company, 5 aprile 2009. URL consultato il 21 maggio 2010.
  43. ^ Jocelyn Vena, Taylor Swift Talks About Joe Jonas Breakup Online, On The Radio, On TV And In Her New Album, su MTV News, Viacom, 6 novembre 2008. URL consultato il 2 luglio 2011.
  44. ^ a b Melinda Newman, Taylor Swift Sessions Interview, su AOL, Time Warner, 19 dicembre 2008. URL consultato il 25 marzo 2011.
  45. ^ Taylor Swift’s Olympic Moment, su Great American Country, Scripps Networks Interactive, 13 agosto 2008. URL consultato il 26 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2013).
  46. ^ Taylor Swift Soars To No. 1 Debut, su Billboard. URL consultato il 18 giugno 2019.
  47. ^ a b c d alex, Billboard biz, su Billboard, 21 aprile 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  48. ^ Best Of 2009: Part 1, su Billboard. URL consultato il 18 giugno 2019.
  49. ^ music.yahoo.com, http://music.yahoo.com/blogs/chart-watch/chart-watch-extra-the-all-time-record-holders.html.
  50. ^ Taylor Swift: By-The-Numbers, su Billboard. URL consultato il 18 giugno 2019.
  51. ^ music.yahoo.com, http://music.yahoo.com/blogs/chart-watch/chart-watch-extra-20-years-of-top-albums.html.
  52. ^ music.yahoo.com, http://music.yahoo.com/blogs/chart-watch/chart-watch-extra-a-full-year-in-the-top-10.html.
  53. ^ music.yahoo.com, http://music.yahoo.com/blogs/chart-watch/week-ending-feb-28-2010-beyond-the-grave.html.
  54. ^ new.music.yahoo.com, http://new.music.yahoo.com/blogs/chart_watch/68916/week-ending-oct-31-2010-acool-million-for-swift/.
  55. ^ (EN) Gold & Platinum, su RIAA. URL consultato il 18 giugno 2019.
  56. ^ music.yahoo.com, http://music.yahoo.com/blogs/chart-watch/week-ending-may-29-2011-albums-gaga-goes-on-sale.html.
  57. ^ jam.canoe.ca, http://jam.canoe.ca/Music/Artists/S/Swift_Taylor/2010/11/03/15941396.html.
  58. ^ (EN) Gold/Platinum, su Music Canada. URL consultato il 18 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2016).
  59. ^ Billboard - Music Charts, News, Photos & Video, su Billboard. URL consultato il 18 giugno 2019.
  60. ^ a b Chartstats.com Is For Sale, su www.chartstats.com. URL consultato il 18 giugno 2019.
  61. ^ bpi.co.uk, https://www.bpi.co.uk/brit-certified/.
  62. ^ irishcharts.com - Discography Taylor Swift, su irish-charts.com. URL consultato il 18 giugno 2019.
  63. ^ irishcharts.ie, http://www.irishcharts.ie/awards/multi_platinum09.htm.
  64. ^ australian-charts.com - Taylor Swift - Fearless, su australian-charts.com. URL consultato il 18 giugno 2019.
  65. ^ Album Accreds 2015, su www.aria.com.au. URL consultato il 18 giugno 2019.
  66. ^ charts.org.nz, http://charts.org.nz/showitem.asp?interpret=Taylor+Swift&titel=Fearless&cat=a.
  67. ^ Latest Gold / Platinum Albums - RadioScope New Zealand, su web.archive.org, 24 luglio 2011. URL consultato il 18 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  68. ^ (EN) Taylor Swift Relishes Asia Success as Tour Wraps, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 giugno 2019.
  69. ^ oricon.co.jp, http://www.oricon.co.jp/search/result.php?kbn=ja&types=rnk&year=2009&month=07&week=1&submit5.x=18&submit5.y=14.
  70. ^ フィアレス-プラチナム・エディション | テイラー・スウィフト, su ORICON NEWS. URL consultato il 18 giugno 2019.
  71. ^ 一般社団法人 日本レコード協会, su www.riaj.or.jp. URL consultato il 18 giugno 2019.
  72. ^ Keith Caulfield, Taylor Swift On Track For No. 1 Debut, in Billboard, Nielsen Business Media, Inc, 12 novembre 2008. URL consultato il 19 novembre 2008.
  73. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - August 10, 2015 Archiviato il settembre 24, 2015 Data nell'URL non combaciante: 24 settembre 2015 in Internet Archive.
  74. ^ a b c Taylor Swift - Fearless - Music Charts
  75. ^ a b c d e f g h i j k Steffen Hung, Taylor Swift - Fearless, lescharts.com. URL consultato il 30 dicembre 2009.
  76. ^ a b c https://www.billboard.com/#/album/taylor-swift/fearless/1183852
  77. ^ Die ganze Musik im Internet: Charts, News, Neuerscheinungen, Tickets, Genres, Genresuche, Genrelexikon, Künstler-Suche, Musik-Suche, Track-Suche, Ticket-Suche - musicline.de, su musicline.de. URL consultato l'11 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2012).
  78. ^ mexicancharts.com - Taylor Swift - Fearless Archiviato il 26 novembre 2010 in Internet Archive.
  79. ^ Chart Stats - Taylor Swift - Fearless
  80. ^ Сайт не существует, su 2m-online.ru. URL consultato l'11 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2009).
  81. ^ D&R - Müzik | Taylor Swift | Fearless | 16.49 TL | Country[collegamento interrotto]
  82. ^ Best of 2008 Billboard 200, Billboard. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  83. ^ ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2009, su aria.com.au.
  84. ^ https://www.billboard.com/#/charts-year-end/top-canadian-albums?year=2009
  85. ^ Top Selling Albums of 2009 | The Official New Zealand Music Chart
  86. ^ http://www.ukchartsplus.co.uk/UKChartsPlusYE2009.pdf
  87. ^ Best of 2009 Billboard 200, Billboard. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  88. ^ ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2010, su aria.com.au.
  89. ^ https://www.billboard.com/#/charts-year-end/top-canadian-albums?year=2010&begin=11&order=position
  90. ^ Top Selling Albums of 2010 | The Official New Zealand Music Chart
  91. ^ http://www.ukchartsplus.co.uk/UKChartsPlusYE2010.pdf
  92. ^ Best of 2010 Billboard 200, Billboard. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  93. ^ Best of 2011 Billboard 200, Billboard. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  94. ^ Best of 2012 Billboard 200 Albums, Billboard. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  95. ^ http://hitsofalldecades.com/chart_hits/index2.php?option=com_content&do_pdf=1&id=1375
  96. ^ http://australian-charts.com/bestall_a.asp
  97. ^ http://charts.org.nz/bestall_a.asp
  98. ^ https://www.billboard.com/charts/greatest-billboard-200-albums

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica