Festival delle rose 1965

(Reindirizzamento da Festival delle Rose 1965)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Festival delle rose.

Festival delle rose 1965
EdizioneII
Periododomenica 14 ottobre-martedì 16 ottobre
SedeHotel Cavalieri Hilton di Roma
PresentatoreCorrado e Carla Puccini
Trasmissione TVTV + Radio
Partecipanti30
VincitoreOrietta Berti con Voglio dirti grazie
Cronologia
19641966

La manifestazioneModifica

Visto il successo della prima edizione del Festival delle rose, per la seconda edizione l'organizzazione decise di aumentare il numero dei cantanti in gara da 24 a 40, suddivisi in "Campioni" (14) e "Giovani" (16). Le canzoni in concorso sono però 44, perché i big gareggiano con due brani, cioè con entrambe le facciate del 45 giri che devono lanciare in quel periodo.

Succede quindi che, a volte, la giuria (dislocata in dieci diverse città, e che cambia in ognuna delle tre serate) decida di premiare la canzone sul lato B invece di quella sul lato A (è il caso, ad esempio, di Come stasera mai di Sergio Endrigo, preferita a Teresa).

In questa edizione, al premio dello giurie si affianca quello della critica, che viene assegnato tra i giovani a Loredana Bufalieri e tra i big a Bruno Lauzi (che ottiene il premio dell'Ente del turismo).

L'orchestra che accompagna i cantanti era diretta dai maestri Bruno Canfora e Giampiero Boneschi.

Tra i giovani debutta il cantautore Franco Califano, il cui brano, pur non vincendo, diventerà comunque un evergreen della musica leggera italiana: trattasi di E la chiamano estate di Bruno Martino.

Elenco delle canzoni partecipantiModifica

Sezione CampioniModifica

In grassetto le 14 canzoni finaliste

Sezione GiovaniModifica

In grassetto le 8 canzoni finaliste

Classifica finaleModifica

  1. Orietta Berti - Voglio dirti grazie

BibliografiaModifica

  • Maurizio Becker, C'era una volta la RCA. Conversazioni con Lilli Greco, Coniglio Editore, collana Zum Zum Zum, 2007 ISBN 8888833714
  • Fernando Fratarcangeli, Festival delle rose 1965, pubblicato su Raro!, n° 137, ottobre 2002
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica