Apri il menu principale

Nella mitologia greca, Fetusa era una figlia di Elio e della ninfa oceanina Climene e sorella di Lampezia. È una della Eliadi[1].

MitologiaModifica

Omero, nell'Odissea scrive che la madre di Fetusa sia Neera (in greco antico: Νέαιρα)[2].

La madre le lasciò nell'isola di Trinacria dove vivevano alcune mandrie del padre a cui le due donne dovevano badare.[3].
Quando i compagni di viaggio di Odisseo uccisero le vacche, Lampezia corse dal padre per avvertirlo.

Altri autori riferiscono di diversa madre l'Oceanina Climene figlia di Oceano[4].
Ovidio riferisce che tale Lampezia sia proprio la sorella di Fetusa[5].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Eliadi su Theoi.com, su theoi.com. URL consultato il 30 aprile 2019.
  2. ^ Omero, Odissea XII, 128
  3. ^ Omero, Odissea, libro XII, 131-136
  4. ^ Igino, Fabulae, 154
  5. ^ Ovidio, Metamorfosi, II, 348-349

BibliografiaModifica

  • Luisa Biondetti, Dizionario di mitologia classica, Milano, Baldini&Castoldi, 1997, ISBN 978-88-8089-300-4.
  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca