Apri il menu principale

Fintis (in greco antico: Φίντυς, Fintys; Crotone, ... – Crotone, ...) è stata una filosofa greca antica della scuola pitagorica. Annoverata come la discepola più devota alla figura di Pitagora, fu considerata una delle prime filosofe del suo tempo.[1] «Fintis tenne vita nei tempi Pitagorici e fu, per la profonda sua dottrina , annoverato [sic] nello stuolo degl' insigni filosofi e moralisti di quei tempi.» [2] «Questa donna celebre» scrisse il De temperantia mulierum [3][4]

NoteModifica

  1. ^ Ruy Afonso da Costa Nunes, Gênese, significado e ensino da filosofia no século XII, Editorial Grijalbo, 1974 p.50
  2. ^ Felice Caivano, Brevi cenni sulla città di Crotone..., Succursale di Raffaele Tortora, 1871 p.19
  3. ^ Camillo Minieri Riccio, Memorie storiche degli scrittori nati nel Regno di Napoli..., Tip. dell'Aquila di V. Puzziello, 1844 p.129
  4. ^ Ernesto J. A. Maeder, Revista de Buenos Aires: Historia Americana, literatura, derecho y veriedades, Volume 17, Mayo, 1868 p.360

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN71783904 · GND (DE102403244 · CERL cnp00285545