Apri il menu principale
Finziade
Acropoli di Licata 02.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneLicata
Amministrazione
Visitabilesi
Mappa di localizzazione

Coordinate: 37°06′00.53″N 13°55′54.19″E / 37.100146°N 13.931719°E37.100146; 13.931719

Finziade era una antica città greca sita sulla costa meridionale della Sicilia, nell'odierno territorio di Licata, comune italiano della provincia di Agrigento.

Indice

StoriaModifica

 
Mappa di uno degli ambienti dell'acropoli

Φιντιάς: età ellenisticaModifica

Fondata nel 282 a.C. da Finzia, tiranno di Akragas, si tratta dell'ultima fondazione greca di Sicilia[1]. Della sua costruzione lasciò testimonianza Diodoro Siculo[2]:

«Finzia fondò una città e la chiamò Finziade, mandandovi a popolarla gli abitanti di Gela. La nuova città sorse presso il mare. distrusse le mura e le case di Gela e ne trasferì la popolazione a Finziade, dove aveva fatto costruire una cerchia muraria, una notevole agorà e templi degli dei.»

Il tiranno, pertanto, dopo aver distrutto la polis di Gela, ne deportò gli abitanti nella città di nuova fondazione, che da lui prese nome.

Phintia: età romanaModifica

La città è menzionata da Cicerone nell'actio secunda in Verrem[3]:

«Henna mediterranea est maxime. Coge ut ad aquam tibi, id quod summi iuris est, frumentum Hennenses admetiantur vel Phintiam vel Halaesam vel Catinam, loca inter se maxime diversa: eodem die quo iusseris deportabunt.»

NoteModifica

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Fonti secondarieModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica