Apri il menu principale

Flik 2

squadriglia aerea dell'impero austro-ungarico
Flik 2
Descrizione generale
Attiva1914 - 1918
NazioneAustria-Ungheria Austria-Ungheria Impero austro-ungarico
ServizioCross-Pattee-Heraldry.svg k.u.k. Luftfahrtruppen
VelivoliLohner B.I
Aviatik B.I
Lloyd C.III
Albatros D.III
Hansa Brandenburg C.I
Battaglie/guerrePrima guerra mondiale
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La Flik 2 (Fliegerkompanie 2) fu una delle prime squadriglie fondatrici della Kaiserliche und Königliche Luftfahrtruppen. Successivamente fu trasformata in una squadriglia da bombardamento, che risultò nel nome "D" (Divisions-Kompanie).

StoriaModifica

Prima guerra mondialeModifica

Quando scoppiò la guerra, la squadriglia fu inviata al fronte serbo, all'aeroporto vicino a Brezovo Polje (ora Bosnia ed Erzegovina). Il 23 giugno 1915 si trasferì al fronte italiano a Haidenschaft con 3 Aviatik B.I e 2 Lloyd C.I (modello precedente del Lloyd C.II) per la 5ª Armata di Svetozar Borojević von Bojna sul Fronte dell'Isonzo, nel maggio-giugno 1917 disponeva di 5 Hansa-Brandenburg C.I ed a Bled sul Lago di Bled il 18 agosto 1917. Ebbe il codice 2D dopo la riorganizzazione del 25 luglio 1917. Il 24 ottobre 1917, la squadriglia venne inquadrata nella 14. Armee tedesca e partecipò alla Battaglia di Caporetto. Il 15 giugno 1918 fu trasferita alla 6ª armata e la Flik 2D si trasferì a San Pietro in Campo (Aeroporto di Belluno). La squadriglia prese parte alla Battaglia del solstizio nel crollo austro-ungarico del giugno 1918. Il 24 giugno il Capitano Giulio Lega della 76ª Squadriglia Caccia abbatté un Hansa-Brandenburg C.I appartenente alla Flik 2D. La sua ultima base era a Feltre dove venne trasferita il 15 ottobre con 5 HB C.I; fu in seguito ribattezzata Flik 2K (Korps-Kompanie). Durante la guerra, i suoi assi conseguirono 11 vittorie. A seguito dei trattati di pace, l'Aeronautica scomparve come arma nella monarchia e, di conseguenza, la squadriglia venne abolita.

Fra i suoi ranghi, c'erano 3 assi, tutti ungheresi, che conseguirono 11 vittorie nella squadriglia:

Dopo il 14 aprile 1918, gli aerei della Flik 2D furono verniciati di nero sugli assi delle ruote con una striscia rossa verticale.

BibliografiaModifica

  • Reinhard Karl Boromäus Desoye: Die k.u.k. Luftfahrtruppe – Die Entstehung, der Aufbau und die Organisation der österreichisch-ungarischen Heeresluftwaffe 1912-1918, Diplomica Verlag, Hamburg 2000 ISBN 978-3-8324-2914-0 auf books.Google
  • Alexis Mehtidis: Italian and Austo-Hungarian military aviation on the Italian front in world war one, Tiger Lily Books, 2008 ISBN 978-0-9776072-4-2
  • Dr. Csonkaréti Károly: A császári és királyi légierő, i. m. 65. old.
  • szerk.: Gondos László: Repülőászok 1914-1918. Budapest: Zrínyi Kiadó, 243-244. o. (2015). ISBN 978-963-327-634-1

Voci correlateModifica