Flyr

compagnia aerea norvegese
Flyr
Logo
Flyr 737-800.png
StatoNorvegia Norvegia
ISINNO0010931900
Fondazione14 agosto 2020
Sede principaleOslo
Persone chiaveTonje Wikstrøm Frislid (CEO)
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Dipendenti251 (2021)
Sito webwww.flyr.no/ e www.flyr.no/en
Compagnia aerea a basso costo
Codice IATAFS
Codice ICAOFOX
Indicativo di chiamataGREENSTAR
Primo volo30 giugno 2021
HubOslo-Gardermoen
Flotta10 (nel 2022)
Destinazioni23 (nel 2022)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Flyr AS è una compagnia aerea norvegese a basso costo. Con sede a Oslo e base operativa all'aeroporto di Oslo-Gardermoen, opera voli in Norvegia e tra la Norvegia e alcune destinazioni turistiche europee.[1]

StoriaModifica

Flyr è stata fondata da Erik G. Braathen nel 2020, l'ex CEO dell'ormai defunta compagnia Braathens.[2] Nel giugno 2021, Flyr ha ricevuto il certificato di operatore aereo dalla CAA norvegese.[3] Il 4 giugno 2021 ha ricevuto il suo primo aeromobile (registrazione LN-FGA), un Boeing 737-800 in precedenza utilizzato per otto anni dalla compagnia aerea turca Pegasus Airlines. Il primo volo da Oslo a Tromsø è stato operato il 30 giugno dello stesso anno.[4][5]

Il 12 ottobre 2021, Flyr ha annunciato che avrebbe preso in leasing sei nuovi Boeing 737 MAX 8 da Air Lease Corporation. La consegna degli aeromobili è prevista nella prima metà del 2022, con un'opzione per altri quattro aeromobili.[6][7]

FlottaModifica

A marzo 2022 la flotta di Flyr è così composta[8]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
Y
Boeing 737-800 6 189 [9]
Boeing 737 MAX 8 4 2 189 [10]
Totale 10 2

NoteModifica

  1. ^ (EN) About Flyr, su Flyr. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  2. ^ (EN) Board of directors, su Flyr. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  3. ^ (EN) Cirium, Flyr confirms 30 June launch after receiving AOC, su Flight Global. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  4. ^ (EN) Flyr AS has obtained an operating license from the Civil Aviation Authority, su AVIATOR, 17 giugno 2021. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  5. ^ (NO) Eilin Lindvoll, Første avgangsdato for Flyr er satt, su dinside.no, 9 aprile 2021. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  6. ^ (EN) Flyr introduces newest generation of Boeing 737 aircraft to its fleet, su flyr-en.newsroom.cision.com. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  7. ^ (EN) Flyr's First Boeing 737 MAX Is Spotted In Washington, su Simple Flying, 21 gennaio 2022. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  8. ^ (EN) Flyr Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  9. ^ Marche LN-DYI, LN-DYS, LN-FGA, LN-FGB e LN-FGC.
  10. ^ Marche LN-FGF e LN-FGG.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica