Apri il menu principale
Fricativa dentale sonora
IPA - numero131
IPA - testoð
IPA - immagine
Xsampa-D2.png
UnicodeU+00F0
SAMPAD
X-SAMPAD
KirshenbaumD
Ascolto

La fricativa dentale sonora è una consonante fricativa presente in alcune lingue, che in base all'alfabeto fonetico internazionale è rappresentata col simbolo ð.

Nella lingua italiana tale fono non è presente.

Indice

Altre lingueModifica

IngleseModifica

In inglese è rappresentato col digramma th (che però nella maggior parte dei casi rende graficamente la fricativa dentale sorda θ):

  • the "il/lo/la/i/gli/le"
  • father "padre"
  • without "senza"

IslandeseModifica

In islandese è un fonema ed è reso graficamente con la lettera ð (edh), da cui la lettera IPA deriva.

DaneseModifica

In danese l'uso della fricativa dentale sonora avviene come lene, in posizione postvocalica, o in corpo di parola quando si ritrova la consonante lunga /dː/.

SpagnoloModifica

In spagnolo esiste solamente come allofono del fonema /d/ quando quest'ultimo è in posizione finale o quando non è preceduto da l o n:

cada "ciascuno" [ˈkaða] nada "niente" [ˈnaða] Madrid [maˈðɾið]

AraboModifica

In lingua araba questo fono è reso dalla lettera . Esiste anche una lettera che ne rende la faringalizzazione: .

GrecoModifica

In lingua greca moderna tale fono è reso δ nell'alfabeto greco:

  • δαίδαλος (traslitterato ddalos) "dedalo, labirinto" [ˈðɛðɐlos]

Questo suono è apparso nel greco a partire dalla tarda koinè.

  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica