Furiere, nelle forze armate, è il militare addetto alla fureria, cioè l'ufficio militare (di compagnia o gruppo[non chiaro]) preposto alla gestione organizzativa e amministrativa del reparto stesso, come ad esempio la stesura degli incaricati dei servizi giornalieri e delle licenze della truppa. Il termine furiere viene dal francese fourrier, affine a fourrage «foraggio».

ItaliaModifica

Nella storia delle forze armate italiane il furiere era nel Regio Esercito, fino all'istituzione del grado di maresciallo, il sottufficiale più anziano della compagnia, o del reparto, incaricato dei servizi di contabilità; il termine sarebbe poi passato a indicare il sottufficiale (detto anche sottufficiale contabile) addetto all'amministrazione e alla contabilità del reparto, anche in funzione appositiva, come maresciallo furiere o sergente furiere.

Il grado di furiere era articolato su due livelli: Furiere e Furiere maggiore; dal 29 gennaio 1903, furono posti in essere i nuovi gradi per i sottufficiali: ai Furieri si sostituivano i tre livelli del grado di Maresciallo e ai Sergenti con la sparizione dei gradi di Furiere e Furiere maggiore venne associato nel Regio Esercito il nuovo grado di Sergente maggiore, mentre nella Regia Marina venne istituito il grado di Secondo nocchiere nella categoria marinai e secondo capo seguito con la denominazione delal categoria nelle altre categorie.

Nella Regia Marina, ed attualmente nella Marina Militare, il furiere è una categoria del Supporto e servizio amministrativo logistico (SSAL) ed è la denominazione generica dei militari che, pur appartenenti a diverse specialità, assolvono incarichi di segreteria (FR/S Furiere segretario), o in ambito tecnico, come il Furiere disegnatore (FR/D) che si occupa di cartografia, il Furiere fotografo navale (FR/FN), o di contabilità o di sussistenza o di elaborazione automatica dei dati.[1]

Specializzazione dei furieri della Marina Militare
 
  • Furieri segretari (SSAL/FR)
  • Furieri contabili (SSAL/FRC)
  • Furieri logistici (SSAL/FRL)
    • Gestione scorte (SSAL/FRL/GS)
  • Maestri di cucina e mensa (SSAL/MCM)
    • Specialisti di sala (SSAL/MCM/SSL)
    • Specialisti di cucina (SSAL/MCM/CU)

SvizzeraModifica

(IT) : Furiere, (FR) : Fourrier, (DE) : Fourier
 Lo stesso argomento in dettaglio: Gradi dell'esercito svizzero.

Nell'esercito svizzero il «furiere in quanto furiere d'unità dirige, per incarico del comandante, il servizio del commissariato dell'unità»[2] (compagnia, batteria, colonna o squadriglia[3]). I suoi principali ambiti di attività sono la contabilità, l'ordinario della truppa e gli alloggi[4]. Unitamente al sergente maggiore d'unità nonché, ove previsti, al capo della sezione logistica e al capo della sezione del picchetto incidenti, il furiere d'unità è uno dei collaboratori diretti del comandante d'unità[5].

PortogalloModifica

Nell'Exército Português furriel e segundo-furriel sono gradi dei sottufficiali omologabili nelle forze armate italiane ai gradi di sergente e sergente maggiore dell'Esercito e dell'Aeronautica, al sergente e al secondo capo della Marina Militare e al vicebrigadiere e al brigadiere dell'Arma dei Carabinieri.

Codice NATO OR-5
  Exército Português    
Furriel Segundo-furriel

NoteModifica