Apri il menu principale

Gaetano Fichera (medico)

medico italiano
Gaetano Fichera

Gaetano Fichera (Catania, 8 marzo 1880Milano, 21 maggio 1935) è stato un patologo, accademico e dirigente sportivo italiano.

BiografiaModifica

Laureatosi presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" 1903, conseguì prima la libera docenza in Patologia generale nel 1906 e, nel 1909, quella in Patologia chirurgica.

Nel 1912 si classificò terzo al concorso per la cattedra di Patologia chirurgica presso l'Università degli Studi di Cagliari. Ottenne successivamente, dal 1914 al 1920, l'incarico (non di ruolo) per l'insegnamento presso la stessa università, fino a quando nel 1921 vinse il concorso presso l'Università degli Studi di Messina.

Successivamente venne chiamato dall'Università degli Studi di Pavia per dirigere la cattedra di patologia speciale chirurgica da 1923 fino al 1930. Dal 1931 al 1933 diresse la Clinica Chirurgica dell'Università di Pavia.

Quando il 12 aprile 1928, si inaugurò l'Istituto nazionale Vittorio Emanuele III per lo studio e la cura del cancro di Milano voluto da Luigi Mangiagalli, il Fichera ne assunse la direzione.

Poiché l'impegno era ovviamente gravoso, ed essendo attratto dallo studio dei tumori, sia dal punto di vista dell'oncologia clinica in generale che in modo speciale dalla terapia chirurgica, nel 1930 lasciò la direzione della cattedra di Pavia per dedicarsi interamente all'attività presso l'Istituto appena fondato.

In quegli anni di intensa attività professionale, giunse a formulare una teoria patogenetica dei tumori, che chiamò dottrina dello squilibrio oncogeno, per poi sviluppare successivamente una terapia antitumorale di tipo biologico che definì chemoterapia istogena dei tumori.

Il 30 maggio 1920 fondò e presiedette la società calcistica Cagliari Football Club.

BibliografiaModifica

  • Gaetano Fichera, La lotta contro il cancro, Bologna, Zanichelli Editore, 1924, CUBI 234357.
  • Carlo De Martino (a cura di), In guerra contro il cancro, Milano, Casa Editrice dott. Francesco Vallardi, 1950, CUBI 300571.
  • Dario Cova (a cura di), 1925, nasce l'Istituto Nazionale Vittorio Emanuele III per lo Studio e la Cura del Cancro, in L'orizzonte della speranza. L'Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano: passato, presente e futuro di una grande istituzione a fianco dei cittadini., Milano, Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori - Milano, 2005.
  • Patrizia Placucci, Dal male oscuro alla malattia curabile. Storia dell'Istituto nazionale per lo studio e la cura dei tumori di Milano, Roma, Casa editrice Giuseppe Laterza & figli, 1996, ISBN 88-420-4831-3.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN87340571 · ISNI (EN0000 0004 5966 8101 · SBN IT\ICCU\MODV\164636 · BNF (FRcb170595659 (data) · WorldCat Identities (EN87340571