Gaio Papirio Crasso

politico romano

Gaio Papirio Crasso (... – ...; fl. IV secolo a.C.) è stato un politico romano.

Gaio Papirio Crasso
Tribuno consolare della Repubblica romana
Nome originaleC. Papirius Crassus
GensPapiria
Tribunato consolare384 a.C.

Tribunato consolareModifica

Nel 384 a.C. fu eletto tribuno consolare Marco Furio Camillo, Servio Cornelio Maluginense, Publio Valerio Potito Publicola, Servio Sulpicio Rufo e Tito Quinzio Cincinnato Capitolino[1].

Tutto l'anno fu segnato dalla vicenda del processo condotto contro Marco Manlio Capitolino, conclusasi con la sua condanna a morte[2].

NoteModifica

  1. ^ Tito Livio, "Ab Urbe Condita", VI, 2, 18.
  2. ^ Tito Livio, "Ab Urbe Condita", VI,2, 18-20.