Apri il menu principale

Gaspare De Caro

storico, scrittore e saggista italiano

Gaspare De Caro (Roma, 16 dicembre 1930Roma, 6 ottobre 2015) è stato uno storico, scrittore e saggista italiano.

Ha scritto di storia contemporanea (Introduzione a Piero Gobetti, La rivoluzione liberale, Einaudi 1964; Salvemini, UTET, 1970); di storia rinascimentale (Istituzione del principe cristiano, Zanichelli, 1969; Euridice. Momenti dell'Umanesimo civile fiorentino, Ut Orpheus Edizioni, 2006); di storia del pensiero economico (curando i volumi di Léon Walras, Introduzione alla Questione sociale e L'economia monetaria, Istituto della Enciclopedia Italiana, 1980 e 1985). Negli anni '60 ha collaborato ai periodici Quaderni Rossi e Classe Operaia e dal 2000 al 2005 a Hortus Musicus, trimestrale indipendente di cultura e politica. Per Quodlibet, 2006 e 2008, ha pubblicato i volumi di racconti L'ascensore al Pincio e Residuati bellici; per Colibrì, 2011, Argentina. Viaggio al Fin del Mundo (forse). Con Roberto De Caro ha scritto La Sinistra in guerra e Storia senza memoria, Colibrì, 2007, 2011.

OpereModifica

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN59211540 · ISNI (EN0000 0000 8138 3832 · LCCN (ENn85264905 · GND (DE132969211 · BNF (FRcb12813334w (data)
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie