Giambattista Spolverini

poeta italiano

Giambattista Spolverini (Verona, 1695Verona, 1762) è stato un poeta italiano.

Busto di Giambattista Spolverini, opera di Giuseppe Poli (1857-1861)

BiografiaModifica

Giambattista Spolverini, tra i maggiori poeti didascalici italiani del '700 insieme a Bartolomeo Lorenzi[1], nacque a Verona verso la fine del XVII secolo. Studiò letteratura nel collegio di San Saverio a Bologna, retto dai Gesuiti. A Verona dimorava nell'odierno Palazzo Orti Manara, adiacente a Piazza Bra, il cui splendido giardino, ricordato anche dal naturalista tedesco Johann Christoph Volkamer, è tutt'oggi coperto in parte dal Palazzo Pirelli (sede di uffici comunali)[1]. Fra le sue opere poetiche è celebre soprattutto La coltivazione del riso, che pubblicò nel 1758. Questo poemetto, di genere didascalico, lo impegnò per molti anni ed egli, prima di pubblicarlo, lo sottopose al giudizio d'alcuni amici, ma il libro fu accolto con freddezza dai suoi concittadini. Tre anni dopo la stampa della sua opera maggiore si ammalò di epilessia e, nel 1762, morì. In seguito il libro ebbe il meritato successo e anche Giacomo Leopardi ed Ippolito Pindemonte espressero per esso un giudizio favorevole. Pindemonte in particolare vedeva in Spolverini una reincarnazione del Virgilio delle Georgiche[1].

Nella sua città natale, Verona, gli è stato dedicato un viale nel quartiere di Borgo Venezia, non distante dalla Stazione di Porta Vescovo.

OpereModifica

 
Incipit del Libro I dell'opera La coltivazione del riso

BibliografiaModifica

  • V. Mistruzzi, Intorno alla Coltivazione del riso di G.B. Spolverini in Giornale storico della letteratura italiana C, 1932
  • I. Pindemonte, Elogio del marchese Giovanbattista Spolverini, in elogi di letterati italiani, II, Verona, Tipografia Libanti, 1826
  • V. Mistruzzi, Giambattista Spolverini. L'uomo
  • Antonio Saltini Storia delle Scienze agrarie,vol II , 8 Rivista I tempi della terra

NoteModifica

  1. ^ a b c Pierpaolo Brugnoli, Le strade di Verona (O-Z), in Le strade di Verona, Newton & Compton editori, 2004, p. 541.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN69835591 · ISNI (EN0000 0000 7977 3567 · SBN IT\ICCU\RAVV\076596 · LCCN (ENno91003469 · GND (DE123448034 · BNF (FRcb107031847 (data) · BAV (EN495/279222 · CERL cnp00468131 · WorldCat Identities (ENlccn-no91003469