Apri il menu principale

Gianni D'Errico (Brindisi, 16 settembre 1948Porto Cesareo, 7 settembre 1975) è stato un cantautore italiano.

Nel 1968 fece un provino d'audizione presso la casa discografica RCA Italiana, ma non ebbe esito positivo. L'anno successivo partecipò al concorso nazionale per Voci Nuove di Castrocaro Terme e superò tutte le selezioni. Arrivò alla prefinale del 30 settembre, durante la quale interpretò un suo brano intitolato "l'ateo", che, censurato, non fu riproposto alla finalissima dell'11 ottobre 1969, dove si esibì con un altro suo brano "Il fantoccio".

Stipulò un contratto con la Compagnia Generale del Disco (CGD), che lo scelse per interpretare due canzoni. "L'arca di Noè" e "Occhi a mandorla" nel 33 giri intitolato "Sanremo '70" della CGD (lo puoi ascoltare alla Fonoteca di Stato a Roma in Via Caetani), canzoni presentate al festival rispettivamente da Sergio Endrigo ed Iva zanicchi e da Rossano e Dory Ghezzi. nel frattempo incise il suo primo 45 giri. Nella facciata A interpretava il brano "Mi stracci il cuore, mi stracci l'anima" e in quella B "Anima nera". Partecipò al Cantagiro, nel girone B, e al termine delle varie tappe si piazzò in settima posizione. Scrisse il brano "Il sorriso, il paradiso" insieme a Sergio Menegale che lo interpretò al Festival di Sanremo 1971 in coppia con la band "The Wallace Collection". Nel 1972 un suo brano "Neve nel sole" fu interpretato da Maria Clara Salmaso che lo presentò in un programma televisivo della RAI. Nello stesso anno collaborò con l'autore Angelo De Luca ed incise il suo secondo 45 giri, questa volta con la casa discografica Ariston, che riportava sulla facciata A il brano "La vestaglia" e sul retro "Precipitando verso Dio",trasmesse alla radio nazionale nei programmi "Per voi giovani" e "Supersonic". Nel 1973 incise il suo terzo 45 giri, che presentava i brani "La casa di roccia" (facciata A) e "L'ultima esperienza" (facciata B), anche queste canzoni, scritte insieme ad Angelo De Luca, erano trasmesse in alcuni programmi radiofonici come "Alto gradimento" e "Popoff". In quel periodo collaborò con Maurizio Vandelli, al quale lasciò interpretare un altro suo brano, intitolato "Mercante senza fiori"(tuttavia è possibile ascoltare la versione inedita del brano cantata da Gianni D'Errico sul canale del fratello Vittorio di YouTube), stampato sia come 45 giri e facente parte del LP "Sacrificio" della band "Equipe 84". Nel 1975 Gilda Giuliani interpretò un suo brano "Fammi entrare nell'anima", scritto insieme a Rita Sementilli, e sempre in quell'anno concluse la registrazione del suo primo e, sfortunatamente, ultimo LP, intitolato "Antico teatro da camera", che uscì alcuni mesi dopo la sua morte (fu investito da un'auto), cioè agli inizi del 1976. Il fratello minore, Vittorio D'Errico, con la sua stessa passione per la musica, ha cercato dei contatti discografici, dopo ben 15 anni, esattamente nel 1990, dopo aver superato le prove per iscriversi come paroliere nel 1989 presso la sede della SIAE di Bari e come compositore presso la sede centrale di Roma nel 1990, ma non riuscì a stipulare alcun contratto con le Case musicali e tutti i suoi brani sono rimasti nell'inedito; solo alcuni di essi si possono ascoltare su alcuni video di alcuni canali youtube.