Giardino botanico Oleksandr Fomin

(Reindirizzamento da Giardino botanico Alexander Fomin)

Il Giardino botanico Oleksandr Fomin (Giardino botanico intitolato all'accademico Oleksandr Fomin; in ucraino: Ботанічний сад імені академіка Олександра Фоміна?, traslitterato: Botaničnyj sad imeni akademika Oleksandra Fomina; in russo: Ботанический сад имени А. В. Фомина?, traslitterato: Botaničeskij sad imeni A. V. Fomina) è un orto botanico di Kiev.[2]

Giardino botanico Oleksandr Fomin
Ботанічний сад імені академіка Олександра Фоміна
Ubicazione
StatoUcraina Ucraina
LocalitàKiev
Caratteristiche
TipoOrto botanico
Superficie0,225 km²
Inaugurazione1839
Realizzazione
ArchitettoVicenti Beretti[1]
Mappa di localizzazione
Map
Sito web

StoriaModifica

 
Vecchia serra
 
Viale nel giardino botanico
 
padiglione interno
 
Uno scoiattolo abituato alla presenza dei visitatori del giardino botanico

È uno dei più antichi dell'Ucraina, creato nel 1839 come giardino botanico dell'Università nazionale Taras Ševčenko di Kiev sotto la direzione del botanico di origine tedesca Ernst Rudolf von Trautvetter in precedenza direttore dell'Orto botanico di San Pietroburgo.[3]
Le prime piante furono portate a Kiev dai giardini botanici della Russia e di altri paesi e la struttura acquisì un aspetto più o meno completo solo nel 1852 quando venne recintato.
Lo Zar Nicola I di Russia visitò varie volte il parco.

Nel 1935 il giardino prese il nome dall'accademico e botanico Oleksandr Fomin che per anni diresse il giardino.[1]

DescrizioneModifica

Raccoglie 8.000 specie di piante, 143 registrate come specie rare dell'Ucraina ed è noto per la sua serra con l'importante collezione di piante grasse.

LeggendaModifica

Secondo una tradizione popolare il sito del giardino in origine appartenne a Lybeda, sorella dei fondatori di Kiev, i principi Kyi, Shchek e Khoriv.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (UK) Ботанічний сад Олександра Фоміна, ун. ім. Т. Шевченка, su sad.ukr.bio. URL consultato il 13 marzo 2022.
  2. ^ (UK) Ботанічний сад ім. акад. О. В. Фоміна, su goethe.de. URL consultato il 13 marzo 2022.
  3. ^ (DE) Ernst Rudolf von Trautvetter, su reisen-kiew.com. URL consultato il 13 marzo 2022.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica