Giorno di Ciro il Grande

raduno intorno alla tomba di Ciro il Grande a Pasargade in Iran
Giorno di Ciro il Grande
7aban1394.jpg
Raduno iraniano attorno alla tomba di Ciro il Grande il 29 ottobre 2015
Tiponazionale
Datasettimo giorno di Aban, l'ottavo mese del calendario solare Hijri (29 ottobre nel calendario gregoriano)
Celebrata inIran Iran
Celebrata aottobre
Oggetto della ricorrenzaIl giorno in cui Ciro Il Grande entrò a Babilonia
Tradizionipopolare

Il giorno di Ciro il Grande (in persiano روز کوروش بزرگ‎, "ruz-e kuroš-e bozorg") è una festa iraniana non ufficiale che si svolge il settimo giorno di Aban, l'ottavo mese del calendario solare Hijri (29 ottobre nel calendario gregoriano), per commemorare Ciro il Grande, il fondatore dell'antico impero persiano achemenide.

La festa consiste principalmente in raduni presso la tomba di Ciro a Pasargade, nella provincia di Fars.[1] Nell'ottobre 2021 la polizia iraniana ha vietato alle persone di visitare il mausoleo.[2]

Storia dell'osservanzaModifica

Il giorno di Ciro il Grande è una tradizione inventata introdotta nei primi anni 2000[3] su Internet e sui social network.[4] Sulla base di alcuni documenti storici, il 29 ottobre fu il giorno in cui Ciro entrò a Babilonia dopo che l'Impero neo-babilonese era caduto in mano ai persiani achemenidi nella battaglia di Opis.[5] La festa è osservata da nazionalisti e monarchici iraniani per rendere omaggio alla storia preislamica dell'Iran.[6]

Le celebrazioni non sono ufficiali e la festa non è indicata in nessun calendario ufficiale, né nei calendari iraniani né in quelli dell'UNESCO.[7] Ci sono state richieste al governo iraniano di riconoscere la giornata a livello ufficiale [3] Nel 2017 Bahram Parsaei, il rappresentante del distretto elettorale di Shiraz nel parlamento iraniano, ha apertamente espresso la richiesta che lo Stato riconosca e osservi la festa.[8]

2016 - Ciro la Grande RivoltaModifica

 
Incontri a Pasargade il 28 ottobre 2016

Nel 2016, la festa è caduta il 28 ottobre (a causa della sovrapposizione degli anni bisestili nei calendari iraniano e gregoriano) e di venerdì (giorno ufficiale del fine settimana in Iran per il suo significato islamico).[5] Di conseguenza, la tomba di Ciro a Pasargade ha attirato migliaia di persone da tutto il paese che hanno celebrato la giornata e cantato slogan nazionalisti.[3] Nomadi, tribù e minoranze etniche, inclusi curdi e arabi iraniani, erano presenti alle celebrazioni nei loro tradizionali abiti etnici.[3] La partecipazione è stata senza precedenti secondo gli spettatori e, secondo quanto riferito, le strade che portano alla tomba hanno visto un grande ingorgo.[5]

Una stima non ufficiale del 2017 mette la cifra di presenza tra 15.000 e 20.000 persone.[9]

ProtesteModifica

I raduni alla fine si sono trasformati in proteste contro la teocrazia islamica al potere. Secondo quanto riferito, i manifestanti iraniani hanno cantato "Niente Gaza, niente Palestina, ci sacrificheremo solo per l'Iran!",[10][11][12] "L'Iran è la nostra patria; Ciro è nostro padre" e "Il governo clericale è sinonimo solo di tirannia, solo di guerra", così come "La libertà di pensiero non può aver luogo con la barba" erano tra gli slogan dei video amatoriali che divennero virali sui social.[9][13]

Secondo la Reuters, i manifestanti hanno gridato slogan anti-arabi e filo-Shah. Un funzionario della magistratura ha affermato che gli organizzatori dell'evento sono stati arrestati.[14]

Repressione del governo del 2017Modifica

Nell'ottobre 2017 è stata pubblicata e diffusa sui social media una dichiarazione ufficiale delle autorità locali del Ministero per i beni culturali, l'artigianato e il turismo della provincia di Fars, in cui si dichiarava che la Tomba di Ciro sarebbe stata chiusa al pubblico iraniano tra il 27 e il 30 ottobre 2017. Tuttavia, il direttore del ministero ha ufficialmente smentito che nei giorni precedenti le vacanze fossero stati fatti piani per la chiusura della tomba.[9]

Successivamente, tutte le strade che portano allo Shahrestān di Pasargad sono state chiuse dalle autorità iraniane, motivando la chiusura a causa di "lavori in corso". Sono state erette recinzioni intorno al mausoleo di Pasargade e le truppe paramilitari Basij sono state di stanza nella regione per tenere un'esercitazione. Il portavoce della magistratura iraniana ha affermato che il Ministero delle informazioni e della sicurezza nazionale aveva interrotto i piani per il "raduno illegale" in occasione del giorno di Ciro il Grande.[15]

NoteModifica

  1. ^ (FA) ۷ آبان روز کوروش: پاسارگاد، رها شده بدون تسهیلات گردشگری و رفاهی، خبرگزاری میراث فرهنگی، زمان مخابره: ۱۳۹۲/۸/۶، کد خبر: ۱۰۷۲۵۰., su chn.ir. URL consultato il 5 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2015).
  2. ^ (EN) Iranians Barred From Marking Cyrus Day By Visiting His Tomb, su Iran International. URL consultato il 30 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2021).
  3. ^ a b c d (EN) Menahem Merhavi, Cyrus Day – A Tradition in the Making, in Iran Pulse Heading, vol. 5, n. 80, Tel Aviv, The Alliance Center for Iranian Studies, 16 gennaio 2017. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  4. ^ (EN) Masoud Alzahid, Why Iranians circumambulate Cyrus' tomb, in Al Arabiya News, 30 ottobre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  5. ^ a b c (EN) Saeid Jafari, 'Cyrus the Great' enters Iranian politics, in Al-Monitor, 2 novembre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  6. ^ (EN) Former Political Prisoner Arrested at "Cyrus Day" Celebration, su iranhumanrights.org, 4 novembre 2019. URL consultato il 17 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2020).
  7. ^ (EN) Fatemeh M. Safaei (a cura di), On naming a day after Cyrus the Great, in Islamic Republic News Agency, traduzione di Reza Bahar, 30 ottobre 2016, 82287376. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  8. ^ (EN) MP Calls For Celebrating International Day Of Cyrus The Great, in Radio Free Europe/Radio Liberty, 12 ottobre 2017. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  9. ^ a b c (EN) Heritage Director Denies Pasargadae Shutdown As Cyrus Day Approaches, in Radio Free Europe/Radio Liberty, 24 ottobre 2017. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  10. ^ (EN) Thousands in Iran use king's anniversary to protest against ruling regime, su The Observers, 3 novembre 2016. URL consultato il 13 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2021).
  11. ^ (EN) Iran Security Forces Blocking Roads To Prevent Cyrus Day Gathering, su Radio Farda. URL consultato il 13 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2021).
  12. ^ (EN) Iranians arrested after celebrating ancient Persian king Cyrus the Great, su Reuters, 31 ottobre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  13. ^ (EN) Alijani Ershad, Thousands in Iran use king's anniversary to protest against ruling regime, in France24, 3 novembre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  14. ^ (EN) Bozorgmehr Sharafedin, Iranians arrested after celebrating ancient Persian king Cyrus the Great, in Tom Heneghan (a cura di), Reuters, 31 ottobre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  15. ^ (EN) Iran Says It Foils Plot Involving Tomb of Cyrus the Great, VOA News, 29 ottobre 2017. URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2017).
  Portale Iran: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Iran