Giulio Rosati

pittore italiano

Giulio Rosati (Roma, 1858Roma, 16 febbraio 1917) è stato un pittore italiano.

Giulio Rosati

BiografiaModifica

Giulio Rosati fu un pittore accademico, in prevalenza orientalista, appartenente alla "scuola italiana".
Studiò disegno e pittura a Roma, presso l'Accademia di S. Luca a partire dal 1875, ed ebbe come maestri gli accademici Dario Querci e Francesco Podesti, quindi il pittore spagnolo Louis Alvarez Catala. Fu uno dei pittori orientalisti più prolifici del periodo a cavallo fra il XIX e il XX secolo.
Rosati dipinse ad olio, ma assai più spesso ed efficacemente con l'acquarello, di cui padroneggiava la tecnica.

L'orientalismo, come scelta dei soggetti e gusto pittorico, divenne ben presto il suo tema prediletto, in particolare i luoghi e i personaggi del Maghreb di cui dipinse in modo assai colorato i personaggi, come se uscissero da un racconto di avventure. D'altra parte non è affatto certo ch'egli abbia viaggiato nei luoghi che dipinse, e la sua documentazione, pertanto, non proviene da un'esperienza diretta, bensì da fotografie o da oggetti che si potevano trovare in quegli anni a Roma, dove egli risiedeva.[1]

Si appassionò anche ad altre tematiche, come il gioco degli scacchi, che ambientò in scene settecentesche.

Giulio Rosati morì a Roma nel 1917, all'età di 59 anni.

Suo figlio Alberto (1895-1971) fu un noto pittore paesaggista.

 
Venditore di tappeti

OpereModifica

Soggetti orientaliModifica

  • Beduini che preparano un raid
  • L'esame della sciabola
  • La scelta della favorita
  • Una nuova arrivata
  • Selezione della favorita
  • Un campo nel deserto
  • Una sosta nel deserto
  • Un mercato arabo
  • Un mercante di tappeti
  • Una spedizione coronata dal successo
  • I Venditori di tappeti
  • Una partita di moultezim
  • Un cavaliere si arresta davanti a un accampamento di beduini
  • La discussione

Soggetti europeiModifica

  • Il matrimonio nel 1700
  • I giocatori di scacchi

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Carolina Juler, op.cit.,  p.138.
  2. ^ Il Tric Trac è oggi più noto con il nome inglese: Backgammon

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN96361141 · ISNI (EN0000 0004 2339 1569 · Europeana agent/base/41731 · GND (DE1043297928 · ULAN (EN500092889 · WorldCat Identities (ENviaf-96361141