Apri il menu principale

BiografiaModifica

A causa del lavoro del padre, si trasferisce con la famiglia a Pallanza, sul Lago Maggiore, e poi a Domodossola; a metà degli anni sessanta, dopo il servizio militare, si trasferisce a Milano dove lavora nello studio di Rinaldo Dami per tre anni. Nel 1969 si sposa e nel 1972 ha un figlio. Negli anni settanta collabora con la De Agostini realizzando illustrazioni per l'Enciclopedia medica, figurine con personaggi della Disney per l'Editrice Moderna oltre a copertine di dischi; dal 1976 al 1979 collabora come illustratore per la rivista di fantascienza Robot edita dalla Armenia e per la rivista Confidenze della Mondadori.[1] Negli anni ottanta realizza le copertine della collana Urania della Mondadori.[2]

NoteModifica

  1. ^ FFF - Giuseppe FESTINO, su www.lfb.it. URL consultato il 21 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Giuseppe Festino, su lambiek.net. URL consultato il 21 maggio 2019.