Apri il menu principale

Gjergji Lala (Lushnje, 6 dicembre 1947) è un attore e regista teatrale albanese.

Indice

CarrieraModifica

Diplomato nel 1975 presso L'Accademia Nazionale D'Arte Drammatica di Tirana (metodo Stanislavskij), è conosciuto come interprete di innumerevoli personaggi in Cinema, Teatro e Televisione. Tra i suoi ruoli più importanti spicca quello di Mihal Grameno nel film "Liri a Vdekje" ("Libertà o morte", 1979), per il quale viene premiato come miglior attore co-protagonista nel 1981 durante il IV Festival del Cinema Albanese. In qualità di attore e regista ha lavorato in particolar modo con il Teatro stabile di Fier e dal 1988 al 1992 presso la troupe di professionisti del Teatro della Commedia di Lushnje, mettendo in scena varie opere nazionali ed internazionali. Dal 1992 vive in Italia, dove è stato interprete in diversi film e serie tv. Tra i suoi ruoli anche quello dell'ambasciatore sovietico nel film "Il papa buono" (regia di Ricky Tognazzi). Ha recitato inoltre nella settima stagione della serie tv La squadra, in Don Matteo 5, in Medicina Generale.(2008) e nei film L'uomo della carità - Don Luigi Di Liegro, (regia di Alessandro Di Robilant) e L'Orizzonte degli Eventi (regia Daniele Vicari). Nel 2011 viene premiato dal Presidente della Repubblica d'Albania con il titolo "Naim Frasheri" d'argento per l'interpretazione di alto livello in Cinema, Teatro e Televisione e tutt'oggi considerato uno dei migliori attori albanesi.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie