Glaucus atlanticus

specie di mollusco
(Reindirizzamento da Glaucus)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Glaucus atlanticus
Blue dragon-glaucus atlanticus (8599051974).jpg
Glaucus atlanticus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Heterobranchia
Infraclasse Euthyneura
Subterclasse Ringipleura
Superordine Nudipleura
Ordine Nudibranchia
Sottordine Cladobranchia
Superfamiglia Aeolidioidea
Famiglia Glaucidae
Genere Glaucus
Forster, 1777
Specie G. atlanticus
Nomenclatura binomiale
Glaucus atlanticus
Forster, 1777
Sinonimi

Glaucus distichoicus
d'Orbigny, 1837
Glaucus flagellum
Blumenblach, 1803
Glaucus hexapterigius
Cuvier, 1805
Glaucus lineatus
Reinhardt & Bergh, 1864
Glaucus longicirrhus
Reinhardt & Bergh, 1864

Glaucus atlanticus Forster, 1777 è un mollusco nudibranchio della famiglia Glaucidae. È l'unica specie nota del genere Glaucus.[1]

DescrizioneModifica

La sua lunghezza è di 3 cm al massimo. Il corpo è di colorazione blu e bianco nella zona ventrale, rivolta alla superficie, e argentata sul dorso, rivolto verso il fondale, come camuffamento dai possibili predatori. I cerata, particolarmente sviluppati, hanno funzioni di sostegno e sono dello stesso colore del corpo, raggruppati a coppie. Simile a Glaucilla marginata, da cui si distingue per il numero di gruppi di cerata, raggruppati in più righe in G. marginata mentre riuniti in 3 coppie nel caso di G. atlanticus.

BiologiaModifica

Assieme a Glaucilla marginata vive in associazione a idrozoi sifonofori, galleggiando "a testa in giù" assieme ad essi, trasportato dalle correnti marine e del vento.

Si nutre di idrozoi dei generi Physalia (Physalia physalis), Porpita e Velella (Velella velella).[2] Come molti cladobranchi immagazzina le cnidocisti all'interno dei cerata per fini difensivi.

Distribuzione e habitatModifica

Conduce vita pelagica galleggiando grazie ad una bolla d'aria a cui si sorregge tramite i cerati modificati.

NoteModifica

  1. ^ (EN) MolluscaBase eds. 2020, Glaucus atlanticus Forster, 1777, in WoRMS (World Register of Marine Species). URL consultato il 21/7/2020.
  2. ^ (EN) Gary R. McDonald, James W. Nybakken, A List of the Worldwide Food Habits of Nudibranchs, in University of California Santa Cruz.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi