Golfo di Botnia

Il golfo di Botnia (in finlandese Pohjanlahti; in svedese Bottniska viken; in russo Ботнический залив?, traslitterato Botničeskij zaliv) è il settore settentrionale del mar Baltico, compreso tra la costa orientale della Svezia e la costa occidentale della Finlandia. Si estende per 725 km e ha una larghezza compresa fra gli 80 e i 240 km, la profondità media è di 60 m e la massima è 295 m. Le isole Åland, che costituiscono una regione autonoma della Finlandia, sono considerate il confine naturale tra il Baltico vero e proprio e il golfo di Botnia.

Golfo di Botnia
Golf de Bòtnia.png
Il golfo di Botnia, tra Svezia e Finlandia
Parte diMar Baltico
StatiSvezia Svezia
Finlandia Finlandia
Coordinate62°09′18″N 19°30′01″E / 62.155°N 19.500278°E62.155; 19.500278
Dimensioni
Superficie117.000 km²
Lunghezza725 km
Profondità massima295 m
Profondità media60 m
Fennoscandia.png
Il mar Baltico.

Riceve le acque di molti fiumi, che riducono notevolmente la salinità tanto che nel suo estremo settentrionale vi si trovano pesci d'acqua dolce. L'ecosistema di acqua salmastra è simile a quello degli estuari dei fiumi. A causa della ridotta salinità il golfo ghiaccia più rapidamente, ed è il primo tratto del mar Baltico a ghiacciare nei mesi invernali.

Origini del nomeModifica

Il nome Botnia è la latinizzazione della parola norrena botn, che significa "inferiore".

FiumiModifica

I principali fiumi che sfociano nel golfo di Botnia sono:

CittàModifica

Le principali città affacciate sul golfo di Botnia sono:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN248985499 · GND (DE4088139-8 · WorldCat Identities (ENviaf-248985499