Apri il menu principale

Granet (... – ...) è stato un trovatore francese vissuto nel XIII secolo.

Indice

BiografiaModifica

Al servizio di Carlo I d'Angiò quando questi era conte di Provenza, fu rivale di Bertran de Lamanon e Sordello da Goito che criticò aspramente nel sirventese Pos al comte. Con il primo intrattenne anche due tenzoni.

Come Ricas Novas, nella seconda metà del Duecento lasciò la corte di Provenza per trasferirsi presso Barral di Baux. Queste coincidenze biografiche hanno creato un dibattito tra gli studiosi nell'attribuzione di alcuni componimenti, in particolare il Be·m meraveil[1]

OpereModifica

Canso
  • Fis pretz e vera beutatz[2] (canzone erotica)
Sirventes
  • Comte Karle, ye·us vuelh far entenden
  • Pos al Comte es vengut en corage[3][4] (canzonetta contro Sordello e Bertran de Lamanon)
Tensos
  • De vos mi rancur, compaire (con Bertran de Lamanon)
  • Pos anc no·us valc amors, senh' en Bertran[5] (con Bertran de Lamanon)

NoteModifica

  1. ^ Di Luca, p. 259
  2. ^ Corpus des Trobadours, Fis pretz e vera beutatz, Institut d'Estudis Catalans. URL consultato il 24 marzo 2013.
  3. ^ Rialto, Granet, su rialto.unina.it. URL consultato il 25 marzo 2013.
  4. ^ Les Couplets de Granet
  5. ^ Trobar, Granet · Bertran d’Alamano, su rialto.unina.it. URL consultato il 25 marzo 2013.

Fonti e BibliografiaModifica

  • Amos Parducci, "Granet, trovatore provenzale", La Società, 1929
  • Paolo Di Luca, Il trovatore Peire Bremon Ricas Novas, Mucchi, 2008.

Voci correlateModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie