Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nato in Assia, rimane senza il padre da piccolo e con la madre e il fratello si trasferisce in Baviera. Qui studia per diventare direttore d'orchestra e al contempo studia filosofia, ma si appassiona anche al pianoforte e al canto.[1]

Si è formato con Matthäus Roemer e già ventunenne ha debuttato come cantante a Troppau.[1] Negli anni successivi si è esibito non solo in Germania, ma anche nella Repubblica Ceca, in Austria e in diversi altri paesi europei. Durante la seconda guerra mondiale viene esentato dal servizio militare ma comunque non si esibisce.[1]

Con la sua voce, caratterizzata sia dal timbro baritono che da quello basso, riprende a cantare nel 1947 interpretando numerosissimi ruoli di importanti opere (Don Carlos, Parsifal, Giulio Cesare di Haendel, Moses di Arnold Schönberg, Falstaff, I maestri cantori di Norimberga di Richard Wagner, Il flauto magico di Mozart, Jago di Giuseppe Verdi e altre).

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c operalibera blog Archiviato il 24 gennaio 2011 in Internet Archive.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN114274573 · ISNI (EN0000 0001 1084 7107 · LCCN (ENn82056789 · GND (DE118707248 · BNF (FRcb135542349 (data) · NDL (ENJA00620838 · WorldCat Identities (ENn82-056789