Harvester of Sorrow

singolo dei Metallica del 1988
Harvester of Sorrow
ArtistaMetallica
Tipo albumSingolo
Pubblicazione28 agosto 1988
Durata5:46
Album di provenienza...And Justice for All
GenereHeavy metal
EtichettaVertigo
ProduttoreMetallica, Flemming Rasmussen
Registrazionegennaio-maggio 1988, One on One Studios, Los Angeles (California)
FormatiCD, 12"
Metallica - cronologia
Singolo precedente
(1986)
Singolo successivo
(1988)

Harvester of Sorrow è un singolo del gruppo musicale statunitense Metallica, pubblicato il 28 agosto 1988 come primo estratto dal quarto album in studio ...And Justice for All.[1]

DescrizioneModifica

Al pari del resto dell'album, il brano presenta un testo duro e serioso: tra i fan del gruppo sono circolate varie ipotesi sul significato del testo. Comunemente si pensa che parli di un uomo ubriaco e drogato che tormenta i suoi famigliari prima di ucciderli[senza fonte], e sull'idea del "Mietitore" (ovvero Harvester) come figura simbolica che invogli la gente a fare del male.

Durante questa canzone, nel video di Live Shit: Binge & Purge Hetfield rivolse il dito medio contro il braccio sinistro sullo spezzone "spara qui". Ciò potrebbe significare che il testo della canzone parli di dipendenza da droghe.

Utilizzo del branoModifica

Harvester of Sorrow è la canzone che introduce i turni alla battuta di Paul Konerko, giocatore della squadra di baseball Chicago White Sox.[2]

TracceModifica

  1. Harvester of Sorrow – 5:42 (James Hetfield, Lars Ulrich)
  2. Breadfan – 5:44 (Ray Phillips, Burke Shelley, Tony Bourge)originariamente interpretata dai Budgie
  3. The Prince – 4:26 (Sean Harris, Brian Tatler)originariamente interpretata dai Diamond Head

FormazioneModifica

Gruppo
Produzione

ClassificheModifica

Classifica (1988) Posizione
massima
Nuova Zelanda[3] 30

NoteModifica

  1. ^ (EN) Harvester of Sorrow, Metallica. URL consultato il 16 gennaio 2013.
  2. ^ (EN) Player At Bat Music, su chicago.whitesox.mlb.com. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Metallica - Harvester Of Sorrow, su charts.nz. URL consultato il 1º dicembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal