Heinz Keßler

politico e generale tedesco
Heinz Keßler
Bundesarchiv Bild 183-1988-0704-410, Heinz Keßler.jpg
il generale Heinz Keßler nel 1988

Ministro della Difesa Nazionale della Repubblica Democratica Tedesca
Durata mandato 3 dicembre 1985 –
18 novembre 1989
Presidente Erich Honecker
Predecessore Heinz Hoffmann
Successore Theodor Hoffmann

Dati generali
Prefisso onorifico DDR Verteidigungsminister Kfz-Flagge.svg
Partito politico Partito Comunista di Germania
(1945-1946)
Partito Socialista Unificato di Germania
(1946-1989)
Partito del Socialismo Democratico
(1989-1990)
Partito Comunista Tedesco
(2009-2017)
Università
Professione politico, generale
Heinz Keßler
Bundesarchiv Bild 183-E0301-0009-003, Berlin, Walter Ulbricht, Heinz Keßler.jpg
Heinz Keßler (a destra) e Walter Ulbricht (a sinistra)
NascitaLauban, 26 gennaio 1920
MorteBerlino, 2 maggio 2017 (97 anni)
Dati militari
Paese servitoGermania Germania
Unione Sovietica Unione Sovietica
Germania Est Germania Est
Forza armataWar ensign of Germany (1938–1945).svg Heer
Red Army flag.svg Armata Rossa
Flag of NVA (East Germany).svg Nationale Volksarmee
Anni di servizio1940-1989
GradoArmeegeneral
GuerreSeconda guerra mondiale
Primavera di Praga
Guerra civile in Angola
Comandante diCommando LSK/LV
Altre carichePolitico
Ministro della difesa nazionale della Repubblica Democratica Tedesca
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Heinz Keßler (Lauban, 26 gennaio 1920Berlino, 2 maggio 2017) è stato un politico e generale tedesco-orientale, dal 1990 tedesco, famoso per il suo ruolo nella repressione politica nella Germania Est antecedente alla caduta del comunismo nel 1989.

BiografiaModifica

Nel 1940 si arruolò nella Wehrmacht, ma disertò tre mesi dopo l'invasione tedesca dell'Unione Sovietica e combatté nell'Armata Rossa fino alla fine del 2º conflitto mondiale; fu condannato a morte in sua assenza da un tribunale nazista. Sua madre fu imprigionata a Ravensbrück dal 1941 al 1945.

Nella Germania Orientale Keßler detenne il grado di Armeegeneral (Generale d'armata) nella Nationale Volksarmee. Fu ministro della difesa della DDR, membro del Politbüro del comitato centrale del Partito Socialista Unificato di Germania (SED) e fu deputato della Volkskammer.

Accusato per il suo ruolo nei crimini del regime comunista, fu condannato nel 1996 a sette anni di carcere che scontò nella prigione di Hakenfelde e fu rilasciato nel 1998 dopo averne scontati solo due.

Nel 2009 tornò in politica nelle file del ricostituito Partito Comunista Tedesco.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN93381287 · ISNI (EN0000 0000 7861 4476 · LCCN (ENn90631639 · GND (DE119196719 · J9U (ENHE987007458669205171 (topic) · WorldCat Identities (ENlccn-n90631639