Henri de Gondi

cardinale francese
Henri de Gondi
cardinale di Santa Romana Chiesa
Henri de Gondi.jpg
Duflos Claude, Ritratto del cardinale de Gondi (XVII secolo).
Coat of Arms of Henri de Gondi, bishop of Paris.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1572 a Parigi
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato vescovo16 giugno 1597 da papa Clemente VIII
Consacrato vescovo1º marzo 1598 dal cardinale Pierre de Gondi
Creato cardinale26 marzo 1618 da papa Paolo V
Deceduto14 agosto 1622 a Parigi
 

Henri de Gondi (Parigi, 1572Parigi, 14 agosto 1622) è stato un cardinale e vescovo cattolico francese. Fu nominato cardinale della Chiesa cattolica da papa Paolo V.

BiografiaModifica

Nacque a Parigi nel 1572, da Alberto di Gondi, duca di Retz e marchese di Belle-Isle nonché maresciallo e pari di Francia, e da Claudia Caterina di Clermont-Dampierre. Era nipote di Pietro di Gondi e zio del famoso Giovan Francesco Paolo di Gondi. Sarà zio del cardinale Jean-François-Paul de Gondi de Retz. La sua famiglia era originaria di Firenze.

Intrapresa la carriera ecclesiastica, decise di studiare diritto canonico e civile laureandosi utroque iure in Francia. Divenuto maestro dell'oratorio del re, venne nominato canonico del capitolo della cattedrale di Parigi dal settembre del 1587. Abate Commendatario dell'Abbazia di Santa Croce di Quimperlé dal 1588, ottenne poi in commenda anche le abbazie di Chaume e Saint-Jean des Vignes a Soissons, e l'abbazia di Buzay.

Ordinato sacerdote, venne eletto vescovo di Parigi il 16 giugno 1597 e consacrato il 1º marzo 1598 per mano del cardinale Pierre de Gondi, vescovo dimissionario di Parigi, assistito da Armand Sorbin, vescovo di Nevers, e da René Potier, vescovo di Beauvais. Prese parte agli stati generali del 1614 e del 1615 e fu provvisore della Sorbona nel 1616. Membro del Consiglio Reale, ne fu a capo dal 1619. Abate commendatario dell'Abbazia di Notre Dame de la Couronne presso Angoumois dal 1619, divenne membro del Dipartimento Ecclesiastico di stato.

Creato cardinale presbitero nel concistoro del 26 marzo 1618, non si recò mai a Roma per ricevere la berretta ed il titolo cardinalizio. Venne nominato Commendatore dell'Ordine dello Spirito Santo dal 1619.

Morì a Parigi il 14 agosto 1622. La sua salma venne sepolta nella cappella di famiglia all'interno della cattedrale di Notre Dame di Parigi, mentre la notizia della sua morte raggiunse Roma il 1º settembre 1622.

Genealogia episcopale e successione apostolicaModifica

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
8. Antonio Gondi 16. Leonardo Gondi  
 
17. Francesca Biliotti  
4. Guidobaldo Gondi  
9. Maddalena Corbinelli 18. Bernardo Corbinelli  
 
19. Elisabetta Almaneschi  
2. Albert de Gondi  
10. Nicolas de Pierrevive 20. Amédée de Pierrevive  
 
21. Jeanne de La Ville  
5. Marie Catherine de Pierrevive  
11. Jeanne de Thurin 22. André de Thurin  
 
23. Bonne de Faye  
1. Henri de Gondi  
12. Jacques de Clermont 24. Francois de Clermont  
 
25. Isabeau de Chaudrier  
6. Claude de Clermont  
13. Claudine de Saint-Seine 26. Guillaume de Saint-Seine  
 
 
3. Claude Catherine de Clermont  
14. André de Vivonne 28. Germain de Vivonne  
 
29. Marguerite Ardelais de Brosse  
7. Jeanne de Vivonne  
15. Louise Daillon du Lude 30. Jean de Daillon  
 
31. Marie de Laval  
 

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN22134642 · ISNI (EN0000 0000 6151 4612 · CERL cnp01314430 · LCCN (ENnr93006186 · GND (DE1021205516 · BNF (FRcb110102660 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr93006186