I tre moschettieri (film 1986)

film d'animazione del 1986 diretto da Geoff Collins

I tre moschettieri (The Three Musketeers) è un mediometraggio d'animazione australiano del 1986 ispirato al romanzo I tre moschettieri di Alexandre Dumas e prodotto dalla Burbank Films Australia.[2][3]

I tre moschettieri
film TV d'animazione
Titolo orig.The Three Musketeers
Lingua orig.inglese
PaeseAustralia
RegiaGeoff Collins
ProduttoreTim Brooke-Hunt
SoggettoAlexandre Dumas (romanzo)
SceneggiaturaKeith Dewhurst
Char. designSteve Lumley, Bob Fosbery
MusicheSharon Calcraft
StudioBurbank Films Australia
1ª TV4 ottobre 1986
Rapporto4:3
Durata54 min
Rete it.Telemontecarlo
1ª TV it.23 dicembre 1986[1]
Studio dopp. it.Gruppo Trenta
Genereavventura

È stato sceneggiato da Keith Dewhurst. È il primo film della Burbank nel quale i personaggi talvolta rompono la quarta parete rivolgendosi direttamente al pubblico.

TramaModifica

Inizialmente i moschettieri devono sventare il complotto di Richelieu ai danni della regina, andando a recuperare la sua tracolla di diamanti presso il duca di Buckingham, a cui il prezioso ornamento era stato incautamente donato come pegno d'amore. Salvata la reputazione della regina, si verificano uno dopo l'altro l'assassinio del duca e l'avvelenamento della dolce Constance Bonacieux, dietro i quali c'è la mano della perfida Milady de Winter (in questa versione rappresentata come una donna capace di emettere fiamme dalla bocca per accendere candelabri o bruciare fiori nei vasi) la quale, catturata dai quattro eroi, sarà alla fine giustiziata.

Personaggi e doppiatoriModifica

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
D'Artagnan Ivar Kants Massimo Rinaldi
Cardinale Richelieu Noel Ferrier Carlo Reali
Milady de Winter Kate Fitzpatrick Germana Dominici

Nel cast vocale originale figurano, inoltre, Tina Bursill, Anna Volska, Tim Elston, Phillip Hinton, Andrew Lewis, Keith Robinson e George Stephenson.

ProduzioneModifica

Il film fa parte di un ciclo di adattamenti di romanzi classici intrapreso dalla Burbank a partire dal 1982.[4] Sebbene I tre moschettieri abbia il proprio sequel in The Man in the Iron Mask, la Burbank produsse quest'ultimo mediometraggio un anno prima, nel 1985, ugualmente sceneggiato da Keith Dewhurst[5] e tratto da Il visconte di Bragelonne di Dumas.

DistribuzioneModifica

L'opera ha goduto di distribuzione direct-to-video anche in altri paesi europei oltre all'Italia. In Spagna, per esempio, è stata distribuita a partire dal 1994 in una duplice edizione: quella in lingua catalana ha come titolo Els tres mosqueters,[6] quella in lingua spagnola, invece, il titolo Los tres mosqueteros.[7] Ne è stata realizzata anche una versione in lingua francese.[8]

Edizione italianaModifica

Il film è stato distribuito in VHS nel 1990 dalla Fabbri Editori nella collana per l'edicola Avventure senza tempo e nel 1994 dalla Stardust nella collana Le avventure più belle.[9]

NoteModifica

  1. ^ TV Radiocorriere, anno 63, n. 51, ERI, 1986, p. 132.
  2. ^ Cfr. Cinema Papers, 1986, n. 1, p. 4.
  3. ^ I tre moschettieri: Eva Green e Vincent Cassel nel cast, in sky tg24, 16 febbraio 2021. URL consultato l'11 giugno 2022.
  4. ^ Cfr. Giannalberto Bendazzi, Animazione. Una storia globale, Torino, UTET, 2017 (Parte quinta, cap. 34 “Oceania”).
  5. ^ catalogue.bnf.fr, https://catalogue.bnf.fr/ark:/12148/cb382627145. URL consultato il 19 agosto 2022.
  6. ^ datos.bne.es, https://datos.bne.es/obra/XX4644594.html?version=XX3992628. URL consultato l'11 giugno 2022.
  7. ^ datos.bne.es, https://datos.bne.es/obra/XX4644594.html. URL consultato l'11 giugno 2022.
  8. ^ planete-jeunesse.com, http://www.planete-jeunesse.com/fiche-3277-les-trois-mousquetaires-1986.html. URL consultato il 12 agosto 2022.
  9. ^ I tre moschettieri, su id.sbn.it. URL consultato l'11 giugno 2022.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica