Apri il menu principale

Ian McLagan

tastierista, polistrumentista e cantautore britannico
Ian McLagan
Ian McLagan.jpg
Ian McLagan (2006)
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereRock
Rhythm and blues
Hard rock
Rock and roll
Blues rock
Periodo di attività musicaleanni 1960 – 2014
Strumentovoce, organo, piano, clavinet, organo Hammond, mellotron, chitarra, basso, batteria, armonica & altri
GruppiSmall Faces, The Bump
Sito ufficiale

Ian Patrick 'Mac' McLagan (Londra, 12 maggio 1945Austin, 3 dicembre 2014) è stato un tastierista, polistrumentista e cantautore britannico.

BiografiaModifica

McLagan ha iniziato a suonare negli anni '60 e nel 1965 è entrato nella formazione del gruppo rock/R&B Small Faces. Ha fatto parte di questa band fino al 1969, anno in cui il gruppo ha intrapreso una pausa, e poi nuovamente dal 1975 al 1978, periodo della reunion. Nel gruppo ha sostituito il membro fondatore Jimmy Winston come tastierista e corista.

Nei primi anni '70 ha partecipato al progetto di alcuni membri degli Small Faces chiamato solo Faces.

Nel 1975 ha iniziato a collaborare con i Rolling Stones sia come "sideman" in studio che dal vivo. Ha anche lavorato con Ronnie Wood nel progetto The New Barbarians. Inoltre i suoi lavori da turnista includono collaborazioni con Chuck Berry, Joe Cocker, Melissa Etheridge, Bonnie Raitt, Izzy Stradlin, Frank Black, Bruce Springsteen, John Mayer, Paul Westerberg, Billy Bragg e altri.

Ha pubblicato diversi album da solista, il primo dei quali nel 1979, alcuni a nome Ian "Mac" McLagan and the Bump Band.

Nel 1978 si è sposato con Kim McLagan (ex moglie del batterista degli Who, Keith Moon), deceduta nel 2006 a causa di un incidente.

Nel 2000 ha pubblicato un'autobiografia dal titolo All the Rage: A Riotus Romp Through Rock & Roll History.

Nel dicembre 2014 McLagan è morto a seguito di un infarto all'età di 69 anni.[1]

Discografia da solistaModifica

Album in studio
  • 1979 - Troublemaker
  • 1980 - Bump in the Night
  • 2004 - Rise & Shine
  • 2005 - Here Comes Trouble
  • 2006 - Spiritual Boy
  • 2008 - Never Say Never
  • 2014 - United States
EP
  • 1985 - Last Chance to Dance
Live
  • 2006 - Live
Raccolte
  • 2000 - Best of British

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19876891 · ISNI (EN0000 0000 6636 1643 · LCCN (ENn94112650 · GND (DE122698347 · BNF (FRcb14002209v (data) · WorldCat Identities (ENn94-112650