Apri il menu principale

Il signore delle illusioni

film del 1995 diretto da Clive Barker
Il signore delle illusioni
Titolo originaleClive Barker's Lord of Illusions
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1995
Durata109 min
121 min (director's cut)
Genereorrore
RegiaClive Barker
SoggettoClive Barker (racconto L'ultima illusione)
SceneggiaturaClive Barker
ProduttoreClive Barker, JoAnne Sellar
Produttore esecutivoSteve Golin, Sigurjón Sighvatsson
FotografiaRobin Vidgeon
MontaggioMark Goldblatt, Richard Marden
Effetti specialiNicotero & Berger EFX Group, Fantasy II Film Effects
MusicheSimon Boswell
TruccoThomas C. Rainone
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il signore delle illusioni (Clive Barker's Lord of Illusions) è un film horror del 1995 scritto e diretto da Clive Barker.

TramaModifica

Philip Swann è considerato il più grande illusionista del mondo. Tuttavia pochi sanno che in realtà nei suoi spettacoli non utilizza dei trucchi, bensì vera magia. I suoi poteri derivano da una devastante esperienza di dodici anni prima, quando aveva cercato di cogliere l'autentica percezione della realtà da Caspar Quaid, un uomo con poteri ed abilità demoniache. Per costringere Swann a essere il suo braccio destro nella distruzione del mondo, Quaidd rapisce una ragazzina, Dorothea, e nelle vicende che portarono alla sua liberazione, Swann sembra esser riuscito a uccidere e sigillare l'anima di Quaid. Tuttavia, dodici anni dopo questi eventi, alcuni seguaci di Quaid iniziano a compiere dei massacri e si mettono alla ricerca di Swann, ora marito di Dorothea. Per impedire il risveglio del vecchio mentore, Swann inscena la sua morte. La cosa insospettisce Dorothea, all'oscuro dei piani del marito, e decide di ingaggiare il detective Harry D'Amour (perseguitato da visioni demoniache) per far luce sugli eventi.

ProduzioneModifica

Il film è una trasposizione adattata per il grande schermo di un racconto dello stesso regista, incluso in Italia in Monsters (antologia).

Data di uscitaModifica

Collegamenti esterniModifica